VIAREGGIO.  Le notizie di questi giorni, dei lavori per tutto il mese di giugno all’imbocco delle autostrade Firenze-Mare e Genova-Livorno, con chiusura al traffico dello snodo cruciale della Cittadella, preoccupano non poco ASCOM VIAREGGIO e rimandano subito la memoria, purtroppo, alle lunghe code di automobili sofferte in passato.

“La memoria – scrive la giunta esecutiva di Ascom – è fin troppo corta se neppure ci si ricorda, quando si assumono certe decisioni, gli incolonnamenti dell’anno scorso, con tanto di postazione autovelox sanzionata dalla stessa Polizia in quanto non a norma.

Se un minimo di ragionevolezza, quella per cui i lavori dovrebbero esser programmati nei momenti di minor traffico, proprio non aiuta, ricordiamo che è lo stesso codice della strada, all’articolo 30 comma 8 del regolamento, a disporre che i cantieri stradali devono essere aperti nei periodi annuali di basso afflusso.

Per questo motivo l’Associazione Commercianti ASCOM Viareggio chiede che sia annullato il provvedimento di chiusura, ridotti e comunque riprogrammati i tempi dei lavori, visto che cittadini e imprese sono già vessate – tra le altre cose – dal cronico deficit di infrastrutture viarie adeguate: situazione, come scrivevamo lo scorso luglio, che non si combatte a colpi di cantieri estivi, bensì con una programmazione di lungo respiro che reinvesta i guadagni delle società concessionarie (circa 50 milioni di euro di utili) in strade più moderne e sicure”.

 

(Visitato 148 volte, 1 visite oggi)

Si cerca un ragazzo: riprendono le ricerche in mare

Furto in un’auto in sosta. Arrestato un uomo