VIAREGGIO. Si prospetta il rischio di un nuovo commissariamento, il secondo in due anni, per il Comune di Viareggio: Sel si è chiamata fuori dalla maggioranza che dovrebbe sostenere il dimissionario sindaco Leonardo Betti, alla prese con la formazione di una nuova giunta dopo la dichiarazione del dissesto finanziario dell’amministrazione. Proprio la decisione di Sel ha spinto Pd, Federazione della sinistra e la Lista Viva Viareggio Viva a chiedere al primo cittadino di ritirare le dimissioni.

Interviene anche il senatore Pd Andrea Marcucci, invitando Sel a ripensarci: “Eviti una responsabilità pesantissima”.

E’ stata l’assemblea dei circoli di Sinistra Ecologia Libertà a confermare ieri sera di non voler rientrare nella maggioranza. Ha giudicato “insoddisfacente” il piano di rilancio proposto dal sindaco e i suoi due consiglieri comunali potrebbero lasciare entro sabato. A loro si potrebbero aggiungere quelli del resto dell’opposizione – M5s, Fi, Viareggio Tornerà bellissima, Movimento cittadini per Viareggio e Torre del Lago – e i due dissidenti del Pd David Zappelli e Sandra Mei, per un totale di 13 consiglieri. Un numero che farebbe decadere il consiglio comunale: così dopo che già il precedente sindaco di centrodestra, Luca Lunardini, non era riuscito a terminare il proprio mandato ed era arrivato il commissario prefettizio, stessa sorte potrebbe toccare al renziano Betti. Addirittura il capogruppo di Forza Italia Antonio Cima sta tornando appositamente in queste ore da una vacanza in crociera per firmare il documento.

Pd, Federazione della Sinistra e la lista civica Viva Viareggio Viva chiedono ora al sindaco di ritirare le proprie dimissioni “e di presentarsi al consiglio comunale e alla città intera con le nuove linee programmatiche che apriranno una nuova fase politica ed amministrativa, convinti che un doppio commissariamento sarebbe un ulteriore danno per la città”.

Intanto a Viareggio sono diversi gli argomenti che stanno animando i cittadini, vedi la decisione annunciata ieri da Betti del passaggio di alcune sezioni delle scuole comunali dell’infanzia allo Stato. Per sabato alle 10 è previsto un presidio davanti al municipio promosso dal gruppo “Viareggio unita per il diritto all’istruzione”, a cui si aggiungeranno altri scontenti su vari fronti, tra cui l’associazionismo sportivo, il Carnevale e il sociale.

(Visitato 38 volte, 1 visite oggi)
TAG:
commissariamento leonardo betti viareggio

ultimo aggiornamento: 16-10-2014


“Betti finora ha accolto tutte le richieste di Sel, ora quali pretese accampano?”

Prima riunione per la nuova associazione lanciata da Massimo Mallegni