VIAREGGIO. A poche ore da quello che in molti hanno indicato come il giorno del possibile epilogo della sua esperienza alla guida del Comune di Viareggio il sindaco Leonardo Betti ha ritirato le dimissioni annunciate poche settimane fa al termine del consiglio comunale sulla dichiarazione di dissesto.

Lo ha reso noto lo stesso Betti intervenendo telefonicamente al programma “Versilia in linea” sul canale televisivo 50 News Versilia. “In questi giorni ho parlato con esponenti di diverse categorie economiche, ma anche con semplici cittadini, e tutti mi hanno fatto capire che il commissariamento del Comune non risolverebbe i problemi di Viareggio”, ha dichiarato Betti.

david zappelliIl primo cittadino ha poi detto che “tutto il Partito Democratico si è ricompattato”. Tuttavia, sempre in diretta tv, i “dissidenti” del Pd in consiglio comunale Sandra Mei e David Zappelli hanno inviato un sms: Mei ha scritto che quanto affermato dal sindaco non corrisponderebbe alla verità – ed è successivamente intervenuta telefonicamente per far sapere che si dimetterà – mentre Zappelli ha annunciato le proprie dimissioni da consigliere. Smentendo, in un certo senso, le dichiarazioni di Betti.

La questione non è certo di lana caprina: se Mei e Zappelli protocollassero domani mattina in municipio le dimissioni assieme a quelle pressoché certe di altri undici consiglieri – quattro di Forza Italia, tre del Movimento 5 Stelle, due di Sel, uno del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago e una di Viareggio Tornerà Bellissima – il consiglio comunale verrebbe sciolto. Provocando, così, la caduta della giunta Betti e il conseguente commissariamento del Comune.

(Visitato 38 volte, 1 visite oggi)
TAG:
David Zappelli dimissioni leonardo betti pd sandra mei

ultimo aggiornamento: 17-10-2014


La maggioranza presenta due mozioni: “Salviamo Viareggio Patrimonio e scuola”

Fratelli d’Italia Camaiore: “No al consigliere comunale straniero aggiunto”