LIDO DI CAMAIORE. Solo un grande fraintendimento. Così il surfista soccorso oggi in mare spiega l’accaduto. “Ero in mare a fare delle prove, come sempre – spiega Luca Palla, titolare del negozio Inside di Lido di Camaiore – e alla Capitaneria è arrivata una telefonata. Avvisavano di un surfista in difficoltà. Loro sono prontamente arrivati e mi hanno scortato, ma per me si tratta solo di routine. Ringrazio la Capitaneria per la loro professionalità. Ma si è trattato di un equivoco: ero solo lì ad allenarmi”.

Luca Palla, in effetti, non è certo nuovo ad imprese al limite dell’umano. Anzi è lui, grazie alla sua esperienza, che forma da anni giovani leve nel mondo del surf in tutta la Versilia.

Non è un caso se col mare non certo calmo lui si trovava in acqua sulla sua tavola. “Stavo facendo un allenamento particolare – racconta in esclusiva a VersiliaToday – in previsione della mia prossima missione che mi vedrà surfare dalla Versilia alla Corsica”. Un’impresa che molto probabilmente sarà seguita dalle telecamere Rai per una trasmissione a tema.

(Visitato 121 volte, 1 visite oggi)
TAG:
corsica lido di camaiore luca palla surf versilia viareggio

ultimo aggiornamento: 28-11-2014


“Nessuna prova che lega il vaccino ai decessi”

Ruba un quadro in Chiesa. Denunciato un uomo