Enolia 2015, la crisi dell'olio si batte con le eccellenze

Enolia 2015, la crisi dell’olio si batte con le eccellenze e la cultura

Enolia, sedicesima edizione. Con un 2014-2015 di grande crisi per l’olio (colpa del clima e degli insetti), la manifestazione cerca di mettere in vetrina i migliori prodotti usciti dalla Versilia e molte delle regioni d’Italia.

SERAVEZZA. Sabato 18 e domenica 19 aprile, dalla mattina alla sera, il comune di Seravezza ospita al Palazzo Mediceo, in centro storico e in altre sedi molto particolari la nuova edizione dell’evento enogastronomico e culturale. Gabriele Ghirlanda di Ideal Party, ideatore e curatore, ha presentato le novità con il sindaco Ettore Neri e l’assessore a cultura e turismo Riccardo Biagi.

Una mostra con oltre 250 artisti all’interno del Palazzo Mediceo e della Fondazione Arkad, curata da Lodovico Gieirut, accompagnerà la presenza di oltre 50 stand con prodotti e degustazioni. Nel centro storico prenderà vita un mercatino dell’artigianato.

“Enolia è una manifestazione che è cresciuta negli anni, aiutando il Comune di Seravezza a capire meglio la forza delle sue risorse, vedi l’area medicea – dice il sindaco Ettore Neri – Siamo felici di affiancare alle degustazioni iniziative culturali e dibattiti sul tema dell’olio e della sua produzione”

Riccardo Biagi aggiunge: “Una festa che apre la primavera, un programma ricco e una sinergia con le associazioni del territorio. Sono molto soddisfatto. Voglio sottolineare sabato alle 16, durante il taglio del nastro, la partecipazione del gruppo Palio dei Micci”. Altre partnership sono quelle con Pro Loco e associazione Olivo Quercetano.

Per gli interessati e i produttori di olio, domenica mattina alle ore 10 un importante inc0ntro sul nemico più temibile che in questi mesi ha funestato le colture, la mosca dell’olivo, con un professore del Sant’Anna di Pisa e la partecipazione con esperti del settore. Presente, come sempre negli ultimi anni, anche Galatea Versilia.

Ogni anno Enolia ha presentato un “prodotto particolare”: nel 2015 sarà la cultura a farla da padrone, anzichè “l’oro giallo” in bottiglia. “La Memoria dell’Olivo“, questo il titolo che presenta opere di artisti internazionali e internazionali al Palazzo e alla Fondazione Arkand.

Tutte le informazioni su www.enolia.it

 

(Visitato 92 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 14-04-2015 13:45