Al Torneo dei Quartieri la prima volta del Centro, il Terminetto si arrende solo ai rigori - Calcio, Sport Versiliatoday.it

Al Torneo dei Quartieri la prima volta del Centro, il Terminetto si arrende solo ai rigori

VIAREGGIO. Il calcio, come la vita, restituisce quello che toglie. Dopo la beffa della finalissima dello scorso anno persa ai rigori, il Centro vince il suo primo Torneo dei Quartieri proprio dopo la serie di tiri dal dischetto: finisce 5-3 contro un indomito Terminetto, encomiabile per aver affrontato la sfida con appena due cambi a disposizione.

L’ultimo atto del Torneo dei Quartieri inizia con il tradizionale, ma sempre toccante, lancio di palloncini in cielo per ricordare le 32 vittime della strage di Viareggio del 29 giugno 2009, seguito da un minuto di raccoglimento. La partita è avara di conclusioni in porta ma si fa subito divertente con un gol annullato per fuorigioco al Centro.

A rompere gli indugi, però, è il Terminetto dopo ventisei minuti: Alessandro Remedi, che verrà giustamente premiato come miglior giocatore della finale, batte l’inerme Costa con una sbalorditiva staffilata che si infila proprio sotto l’incrocio dei pali. Nemmeno il tempo di festeggiare e il Terminetto incassa l’1-1: il “solito” Galligani furoreggia sulla sinistra e scodella al centro, dove svetta il brevilineo Rebughini che di testa mette alle spalle di Maiolani.

Foto Vt
Foto Vt

Nel secondo tempo è il Centro ad avvicinarsi maggiormente alla vittoria con tre occasioni, tutte capitate sui piedi di capo. Come accadde un anno fa, si va ai rigori dopo l’1-1 dei tempi regolamentari e anche stavolta la porta designata è quella lato Torre del Lago. Lo scaramantico Gigi Cecchi, allenatore del Centro, si nasconde negli spogliatoi durante l’esecuzione dei tiri dagli undici metri: si perde le parate decisive di Costa sulle conclusioni di Benedetti e Frediani, ma almeno può dare libero sfogo a una gioia irrefrenabile.

“Negli ultimi sei anni ho vissuto nove finali da allenatore nel calcio e questa è una prima volta particolare, trattandosi di una manifestazione con un nobile scopo”, commenta un raggiante Cecchi. Che poi ha una dedica per questa vittoria: “Penso a Mario e Nicola Guidotti: quanto accaduto sabato scorso è stato un dramma per tutti e due”.

A Samuele Di Mare, passionale tecnico del Terminetto, l’onore delle armi: “Sono orgoglioso dei miei ragazzi. Eravamo contati ma abbiamo giocato alla pari del Centro e abbiamo portato la sfida ai rigori. Magari non saranno il nostro forte, ma più di così non potevo chiedere”.

CENTRO-TERMINETTO 1-1 (5-3 dcr)

CENTRO: Costa; Di Lorenzo, Matrone (Francesconi), G. Martinelli; Del Carlo, Capo, Reccolani, Giannecchini; Galligani, Brega (Guidi), Rebughini (Panicucci, F. Martinelli) (Raffaelli, Fruzza). All. Cecchi.

TERMINETTO: Maiolani; Poletti, Saccardi, Fiale (Ramacciotti, Lazzini), Gemignani; Serroukh, L. Remedi, Frediani, A. Remedi; Benedetti, Petracci. All. Di Mare.

Arbitro: Bertacche di Viareggio.

Reti: 26′ pt A. Remedi, 28′ pt Rebughini.

Sequenza rigori: Reccolani gol, Benedetti parato, Capo gol, L. Remedi gol, F. Martinelli gol, A. Remedi gol, Galligani gol, Frediani parato.

(Visitato 161 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 26-06-2015 23:45