Fabrizio Galli lascia la presidenza dei carristi - Carnevale di Viareggio, Comune Viareggio, COMUNI, Cronaca Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Fabrizio Galli lascia la presidenza dei carristi

VIAREGGIO. All’inizio erano solo voci che si rincorrevano. Avvalorate dal post pubblicato dallo stesso carrista sulla sua bacheca facebook: “è giunta l’ora di ammainare la bandiera”. Fabrizio Galli ha invece confermato: è in procinto di rassegnare le dimissioni da presidente dei carristi del Carnevale di Viareggio. Una voce confermata dallo stesso carrista a VersiliaToday: “Vero, mi dimetto”. Alla richiesta di motivazioni il carrista spiega: “Sono stanco”.

Amarezza da parte del carrista? “Chiaro che c’è amarezza. Non mollerei – dice Galli – a poca distanza dalla mia rielezione. In questo momento comunque i  bozzetti sono approvati, la Regione sta mandando i soldi; lascio in un momento in cui le cose si sono rimesse nei binari giusti. In un momento di lotta non avrei mai mollato, non fa parte del mio carattere”.

“E’ stato un lavoro difficile il mio – racconta Galli – sempre contro qualche resistenza che in fondo ha riguardato tutti, non solo il Carnevale e carristi. E’ dura andare avanti. Non ce la faccio più mentalmente a seguire tutte le cose. Ho pensato, per il mio carro, ad un progetto ambizioso e impegnativo, che mi affascina: vorrei portarlo avanti e realizzarlo nel migliore dei modi, e non posso permettermi distrazioni”.

Che situazione lascia tra i carristi? “Sono lacerati. Il modus operandi del commissario, che ha tagliato di più sulle mascherate che sui carri grandi, ha creato una lacerazione interna.  Ci vuole un presidente nuovo, così come ora abbiamo una nuova giunta e presto una nuova Fondazione, per dare uno scossone che rimetta il Carnevale sui giusti binari”.

Le dimissioni di Galli arrivano due ore dopo la proposta di Rossella Martina, assessore alla cultura, di eliminare un carro per realizzare un grande presepe. Le dimissioni di Galli sono conseguenti alle dichiarazioni del vicesindaco? “No, no, assolutamente. E’ solo un caso che arrivino oggi. Martina ha fatto una proposta, che è del tutto inattuabile, visto che esiste un bando che prevede avanzamenti e retrocessioni, e non opere sostitutive. L’assessore è inesperta di Carnevale, lo dico senza malizia o accuse, è un dato di fatto. Ha fatto una proposta senza sapere che non è possibile farla a norma di bando. Al massimo potrebbero interessare la Francioni, che si è già detta disponibile a lavorare ad opere alternative…”

(ultimo aggiornamento ore 15.42)

(Visitato 128 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 28-07-2015 15:28