VIAREGGIO. “Non ho mai lasciato il mio hangar sbattendo la porta. Ieri sera quando persone della Fondazione mi hanno detto di aprire il capannone per fare entrare Salvini mi sono veramente sentito umiliato e sono andato via”.

Così il carrista Roberto Vannucci racconta, sul suo profilo Facebook, la visita in Cittadella del leader del Carroccio.

“Dopo una giornata di cazzate madornali di scelte scellerate, di fare il burattino per il potere non l’ho accettato. Almeno la mia dignità mi è rimasta, visto che stanno calpestando la mia passione ed il mio lavoro. Viva l’anima profonda del carnevale di Viareggio”.

(Visitato 2.655 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carnevale cittadella lega matteo salvini Roberto Vannucci viareggio

ultimo aggiornamento: 06-03-2016


La rabbia dei carristi: “Sbagliato uscire così presto dalla Cittadella”

Enrico Vanzina: “Carnevale Bagnato, Spettacolo Felliniano”