VIAREGGIO. Questa mattina, a seguito dell’istanza del tribunale ordinario di Lucca che ha comportato la chiusura della piscina comunale, i consiglieri comunali del centrodestra Rodolfo Salemi (Forza Italia), Alessandro Santini (Forza Italia), Maria Domenica Pacchini (Lega Nord), Alfredo Trinchese (Lega Nord) e Massimiliano Baldini (Movimento dei Cittadini) si sono recati presso l’impianto sportivo per incontrarsi con Franca Zappelli, presidente del Comitato Associativo Sport Acquatici, che ne ha avuto la gestione fino ad oggi.

“Tangibile lo sconcerto dei molti sportivi che, arrivati per allenarsi, hanno appreso sul momento che Viareggio non ha più una piscina”, osservano i consiglieri in una nota congiunta. “Quello che si è realizzato oggi è il frutto di scelte politiche ed amministrative che, pur nella ristrettezza dei margini giuridici, si sono rivelate, come dicevamo, prive di un piano e di un progetto di salvaguardia dei servizi della città di cui adesso paghiamo tutti la superficialità con la quale l’amministrazione Del Ghingaro, ed in particolare gli assessori Mei e Servetti, hanno operato.

“Inoltre, questa mattina, proprio nel giorno della chiusura della piscina, per la seconda volta in una settimana è saltata la Commissione sociale e sport per questioni interne alla maggioranza, incapace di garantire il numero legale.

“Grazie alla collega Annamaria Pacilio, presidente della commissione vigilanza e controllo sulla Viareggio Patrimonio, è stata convocata per giovedì mattina una seduta alla presenza del curatore fallimentare Bellomo per conoscere e verificare lo stato dell’arte in merito ad una questione sulla quale il sindaco continua a non informarci, lo stesso sindaco che a settembre ha fatto discutere in consiglio la fallibilità della Viareggio Patrimonio quando il tribunale ne aveva già disposto il fallimento.

“Tenuto conto della struttura, degli interessi sociali e sportivi, auspichiamo quanto prima una soluzione basata su una progettualità che consenta di far tornare la piscina a disposizione della città. Soluzione che può passare dal coinvolgimento delle opposizioni e di tutti gli organi sportivi ed istituzionali, come Regione, Fin e Coni”.

(Visitato 281 volte, 1 visite oggi)
TAG:
piscina rodolfo salemi viareggio

ultimo aggiornamento: 05-04-2016


“Mei presenti un piano per la piscina o si dimetta”

“Subito un tavolo di confronto sulla piscina”