Rissa tra extracomunitari, volano bottiglie. "15 minuti da ostaggi" - Cronaca, Cronaca Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Rissa tra extracomunitari, volano bottiglie. “15 minuti da ostaggi”

Sembra una serata afosa, ma tranquilla di un lunedì di luglio. Con tante persone che si concedono una passeggiata relax sul molo, con il tramonto infuocato e le Apuane sullo sfondo. Sembra, ma non lo è.

Ci sono alcuni extracomunitari, ubriachi. Si agitano e imprecano. Poi si accapigliano. Volano bottiglie di birra, la gente scappa, in preda alla paura. Un ragazzo viene colpito dai cocci, sanguina e chiede aiuto ad alcuni passanti. Anche loro vengono sfiorati dai frammenti di vetro, nessuna conseguenza.

“Siamo rimasti bloccati sul molo, con altre coppie, famiglie, turisti italiani e stranieri, sbigottiti e terrorizzati – racconta una ragazza che ha vissuto attimi di pura tensione -. Dopo 15 minuti da ostaggi ci siamo incamminati in gruppo, per farci forza; quelli (gli extracomunitari) intanto hanno finito e se ne sono andati, 50 metri avanti noi.

Abbiamo raggiunto la passeggiata, una volante della Polizia e una gazzella dei Carabinieri ci sono venuti incontro. Quelli, gli stranieri, sono rimasti 2, se ne sono accorti e sono spariti. Fine di una serata di ordinaria follia di mezza estate”.

I carabinieri hanno accertato  che, verosimilmente a seguito di una discussione scaturita per futili motivi, 3 individui, di probabile origine nord africana, in corso di identificazione, hanno aggredito un cittadino marocchino classe 1996, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato, che in quel frangente si trovava in compagnia di un connazionale rimasto estraneo alla lite.
A causa delle lesioni patite l’aggredito è stato visitato presso il pronto soccorso dell’ospedale “unico” Versilia di Lido di Camaiore dove è stato riscontrato affetto da “contusioni escoriate torace, arti superiori e inferiori e contusione fianco sinistro” non ottenendo una prognosi in quanto lo stesso si è allontanato volontariamente dalla struttura sanitaria facendo perdere le proprie tracce.
Indagini in corso a cura della Stazione Carabinieri di Viareggio che procede unitamente al Nucleo Operativo e Radiomobile.

(Visitato 8.250 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 12-07-2016 1:12