Una grande affluenza si è registrata alla Fondazione Matteucci durante le festività appena concluse. Oltre 2000 visitatori hanno varcato la soglia del villino liberty di via D’Annunzio per visitare la raccolta di capolavori esposti nella mostra “L’ottocento aperto al mondo. Il tempo di Signorini e De Nittis nelle collezioni Borgiotti e Piceni”.

Un numero tanto significativo di pubblico conferma quanto pubblicato in questi giorni dai quotidiani nazionali riguardo all’aumentato interesse per le iniziative culturali promosse da musei e centri espositivi periferici. Un notevole incremento di visitatori stranieri e provenienti da molte regioni d’Italia: in particolare quelle del centro-nord quali Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia e Piemonte; ma non mancano cultori provenienti da aree più lontane quali Puglia e Sardegna.

La Fondazione, sin dal 2010, assiste ad un aumento costante di pubblico nei mesi autunnali ed invernali: un trend positivo, dunque, che conferma come l’arte e la cultura in genere, rappresenti uno strumento di attrazione che arricchisce i visitatori, forestieri e non, riqualificando e vitalizzando il territorio nell’ottica di una progressiva destagionalizzazione.

ORARI DAL 9 GENNAIO AL 26 FEBBRAIO 2017
venerdì: 15.30-19.30
sabato e domenica: 10-13.00 / 15.30-19.30

Mostra in collaborazione con Fondazione Enrico Piceni e Comune di Viareggio
Progetto di Giuliano Matteucci

(Visitato 52 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento