Preso di mira anche il sindaco Franco Mungai. All’indomani della manifestazione che ha fatto molto discutere, e non tanto per la manifestazione in sé quanto per i suoi violenti strascichi, su diversi muri di Massarosa appaiono incresciose scritte.

Le scritte sono apparse in tre diverse parti, in zona Sterpeti. Si definisce “infame” il primo cittadino, e in un caso il vigliacco writer ha augurato che la moglie del sindaco possa essere vittima di violenza sessuale. Un clima alimentato forse dai quattro soliti noti, ma che sta alzando in maniera intollerabile il tono dello scontro.

Ieri, a parte Forza Italia a Viareggio e Torre del Lago, nessuna forza politica del centrodestra ha avuto l’ardire da dissociarsi da quanto un esponente di Fratelli d’Italia, anzi due, hanno affermato su un nostro giornalista. Oggi prenderanno le distanze da queste scritte o continueranno col loro silenzio che in questa fase suona tanto come assenso?

(Visitato 4.912 volte, 1 visite oggi)

“Pomella, te lo dico di cuore, fai cacare”

Ubriaco alla guida piomba in auto sulla spiaggia