La sessuologia viene in soccorso agli indolenti “antisport” che anche questa estate hanno, invano, fatto promesse di diete ipocaloriche e palestre con le cinque posizioni per dimagrire

Estate ancora “calda” (non solo meteorologicamente parlando) con mare, spiaggia e costumi che ancor imperversano e che con se portano diete e sport per continuare a supera la micidiale “prova costume”.

La sessuologia corre in loro soccorso. I rotolini che circondano gli addominali dormienti possono essere asciugati dalla ginnastica più allettante che ci sia: il sesso. Gli allergici a tapis roulant e sollevamento pesi potranno, volendo, felicemente “utilizzare” il partner come focosissimo personal trainer.

In effetti l’attento lettore di DA UOMO A UOMO già molto sa sul sesso quale attività “brucia-calorie” e sul dispendio energetico apportato dalle performance messe in pratica in camera da letto (deliziosa puntata n. 87 del maggio 2015), ma oggi vogliam provare a dare anche qualche consiglio “pratico” aggiuntivo provando, come nostro costume con un pizzico di ironia, ad indicar alcune posizioni che più di altre, favoriscono il ritorno ai fasti di una forma fisica tonica e snella.

Le cinque posizioni per dimagrire

1-      “MISSIONARIO” – Consumo 250 calorie. L’equivalente di una coppa e mezzo di gelato alla crema!
La posizione classica per eccellenza. Così detta perché apparentemente consigliata, appunto, dai Missionari perché apparentemente meno “lussuriosa”.  Decisamente “ritmica” nel suo svolgimento, in effetti fa bruciare molte più calorie ai maschietti rispetto alle femminucce, le quali però, contraendo glutei e addominali, oltre a prolungare la durata del rapporto, finiranno per rassodarli ottenendo quasi gli stessi risultati.

2-      “AMAZZONE” – Consumo 350 calorie per Lei, un po’ meno (ovvio), 150 per lui. Equivalenti a 3 bicchieri di “bollicine”
La donna è sopra dettando i ritmi del rapporto, oltre a gestire al meglio il proprio piacere (e magari far ritardar un po’ la “esplosione” maschile), sviluppa una piacevolissima ginnastica per i muscoli del tronco, addominali e glutei. .

3-      DOGGY STYLE – Consumo 350 calorie al maschietto e 200 alla femminuccia. L’equivalente di quella coppa di fragole con panna a cui non avete saputo resistere.
Doggy style, (ho usato la terminologia inglese perché con l’equivalente italiano avrei visto troppi sorrisetti) rapporto sessuale “da dietro” con soli 10 minuti di rapporto sessuale si potranno smaltire molte calorie.

4-      IN PIEDI. – Consumo 450 calorie.
I due amanti, ambedue in piedi, si prendono così, con passionale foga. Magari tanto comoda non è e certo richiede un po’ di proporzionalità nella reciproca altezza, ma è altrettanto vero che fare l’amore così, privi di supporti confortevoli, consente di bruciare tantissime calorie, dato che si andranno ad attivare quasi tutti i muscoli del corpo (gambe, braccia, glutei, addominali).

5-      IN BRACCIO. – Consumo 600 calorie. L’equivalente di 2 fette di torta al cioccolato!
Per concludere la posizione “da sforzo” più ovvia. L’abbiamo vista spesso in film o sceneggiati passionali quando gli amanti focosi, per non metter tempo in mezzo, si prendono così con passionale entusiasmo. L’uomo è eretto (nel senso che è “anche” in piedi…!) con la donna in braccio che, a sua volta, gli cinge il collo con le braccia. Per il maschietto lo sforzo è ovviamente maggiore ma in questo modo anche la femminuccia utilizza, irrobustendoli, glutei, gambe e addominali. Bastano 10 minuti in questa scomoda ma super-erotica posizione per polverizzare ben 600 calorie! L’equivalente di 2 fette di torta al cioccolato! L’idea è intrigante ed espressione di irruenta passionalità, ma diciamoci la verità, il movimentato equilibrio che si ricerca non è sempre di facile attuazione ed una rovinosa caduta non sarebbe il massimo per proseguire una relazione.

 

Il DR. Luca Lunardini è Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Specializzazione in Andrologia, è dirigente medico presso la Unità Operativa di Urologia della A.S.L. 12 Versilia.

Membro della società italiana degli Urologi Ospedalieri e della Società Italiana di Andrologia, ha fatto parte della Commissione Oncologica Nazionale del Ministero della Salute ed è stato Presidente della Sezione Provinciale di Lucca della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Il Dr. Lunardini è contattabile per qualsivoglia approfondimento via email al seguente indirizzi:[email protected]

(Visitato 3.809 volte, 1 visite oggi)

La sfilata delle fate a sostegno del progetto oncologico “Mi curo di me”

L’importanza della Prevenzione. Un convegno dove “Il Corpo Parla”