municipio seravezza

Un ciclo di incontri pubblici sul tema della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti. Obiettivo: rinsaldare il patto di collaborazione tra Comune e cittadini per migliorare il porta a porta e dare un ulteriore impulso alla raccolta differenziata, elementi centrali delle politiche ambientali e di tutela del territorio a Seravezza. Ad annunciare l’iniziativa è l’assessore Dino Vené, a margine dell’incontro tenuto questa mattina in Municipio con il direttore generale di Ersu Walter Bresciani Gatti. «Incontreremo i cittadini per illustrare il lavoro svolto e i risultati ottenuti nel corso del 2017», dice l’assessore Vené. «Un confronto diretto con gli utenti, con coloro che quotidianamente si confrontano con i servizi messi in campo dal Comune e da Ersu e dai quali è importante avere indicazioni precise su ciò che va e su ciò che invece va perfezionato. In ambito versiliese Seravezza svolge da anni il ruolo di capofila nella sperimentazione e nella messa a punto dei servizi di gestione del ciclo dei rifiuti. Lo dimostra anche il recente varo sperimentale, primi in Versilia, del conferimento premiante, che sta dando positivi riscontri. Vogliamo continuare su questa strada ed intendiamo farlo d’intesa e con il supporto dei cittadini».

Gli incontri pubblici si terranno a partire dalla fine di gennaio e riguarderanno in particolare le aree del Comune in cui è attiva la raccolta porta a porta, vale a dire il capoluogo e i centri della piana. Presto saranno comunicate le date esatte. Nel corso delle assemblee verranno resi noti i dati aggiornati sulla raccolta differenziata, si illustreranno le diverse modalità di conferimento, si spiegherà il funzionamento della “premiante” (con il meccanismo dei bonus che consente di ottenere sconti sulla Tari), si parlerà dei controlli e delle sanzioni contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti e si raccoglieranno i suggerimenti dei cittadini e degli operaori economici. Alle riunioni saranno presenti i responsabili operativi di Ersu, per favorire un confronto anche tecnico sulle tematiche in discussione.

L’incontro di  questa mattina con Ersu era stato chiesto dagli amministratori comunali di Seravezza per la problematica contingente relativa alla distribuzione dei sacchetti per la raccolta differenziata e per un confronto ad ampio spettro sull’organizzazione dei servizi sul territorio. Riguardo ai sacchetti, il direttore generale di Ersu Walter Bresciani Gatti ha annunciato la fine della sperimentazione avviata nei primi giorni dell’anno da parte dell’azienda e il ritorno all’abituale modus operandi a partire da lunedì 15 gennaio. Da quella data, pertanto, gli operatori torneranno a lasciare agli utenti lo stesso numero di sacchetti che ritireranno per le diverse tipologie di rifiuto, secondo la modalità cosiddetta one-to-one. «La breve sperimentazione ha dimostrato, a noi come agli utenti, che con un po’ di attenzione è possibile calibrare la distribuzione dei sacchetti in modo tale da evitare gli sprechi», ha detto Bresciani Gatti. «Mantenendo questo atteggiamento attento e parsimonioso possiamo senza dubbio tornare alla modalità abituale di consegna dei sacchetti. Resta inteso che, in caso di necessità, i cittadini potranno lasciare indicazioni

(Visitato 94 volte, 1 visite oggi)