foto Mauro Pucci

Da domani, al via uno degli atti più importanti della stagione 2017-2018 di Hockey su Pista: le semifinali. Si sono qualificate le prime quattro della stagione regolare, confermando i pronostici della vigilia. Se Lodi, Breganze e Viareggio hanno chiuso il proprio Quarto di Finale in due gare, al Forte dei Marmi c’è voluto una gara in più. Le quattro regine d’Italia si contenderanno, al meglio delle 5 gare, uno degli obiettivi stagionali, la Finale Scudetto che avrà inizio Sabato 12 Maggio.

I Campioni d’italia dell’Amatori Wasken Lodi dovranno affrontare la GDS Impianti Viareggio. Due stili diversi, due allenatori con filosofie diverse: Nuno Resende con l’estrosità dei pi&ugra ve; importanti giovani italiani, con un gioco frizzante e veloce proprio in stile portoghese, Alessandro Bertolucci e l’esperienza dei suoi atleti con una trama più organizzata e ponderata, in stile prettamente italiano. 142 i gol segnati dai lombardi contro i 130 dei toscani; 66 gol subiti contro 71; 18 vittorie per la prima, 16 per la seconda: nei precedenti stagionali, due vittorie per l’Amatori, 4 a 3 ad Ottobre e 4 a 2 a Gennaio, ben diverse dalle due vittorie inanellate nel 2016-17, vinte per 4 a 0 e 8 a 3. Proprio la scorsa stagione ci fu la stessa Semifinale con la vittoria all’ultima gara per 4 a 2, dopo che i toscani avevano vinto due gare sulle prime tre giocate. Decisiva in quell’occasione il 6 a 0 del Lodi a Viareggio dopo il 3-1 subìto al PalaCastellotti. L’esperienza del CGC Viareggio per queste occasioni è prima in italia: 14 presenze playoff, 12 semifinali di cui 7 consecutive sin dal 2011. Il Lodi invece è alla terza partecipazio ne consecutiva con due finali raggiunte. Non sarà una vera e propria sfida tra bomber ma tra due attacchi di pari livello: per CGC Ventura-Costa 52 gol, per Amatori Cocco-Verona 51 gol. La differenza la faranno l’esperienza e l’efficienza dei due reparti difensivi dove svetta il portiere dei giallorossi Català con 2,3 gol subiti a gara contro i 2,8 di Barozzi. Per quanto riguarda i Quarti di finale, il Viareggio è riuscito a piegare il Bassano nella distanza con una maggiore tenuta fisica e mentale, mentre il Lodi ha vinto grazie ai gol dei suoi calibri, in una sfida senza particolari insidie. Un braccio di ferro che sarà veramente interessante, dove saranno decisivi non solo gli episodi ma le tenute psicofisiche in una sfida che si preannuncia equilibrata. Arbitri dell’incontro Galoppi di Follonica e Brambilla di Agrate.

L’altra semifinale sarà tra B&B Service Forte dei Marmi e FaiZanè Lanaro Breganze. E’ la quinta s emifinale consecutiva per il Forte dei Marmi, confermandosi sempre ad altissimi livelli dopo i tre scudetti consecutivi e la finale dello scorso anno. Per il Breganze invece è un gradito ritorno dalla Semifinale del 2015, poi sconfitto dal Viareggio. Anche in questa sfida ci sono due stili completamente diversi. Da una parte Pierluigi Bresciani, anche lui uscente dalla scuola italiana, per una formazione pragmatica con la migliore difesa del campionato, infarcita di campioni che possono ribaltare ogni match, dall’altra, invece, l’emergente argentino Diego Mir, chiamato solo 5 mesi fa per riportare in alto Breganze, con un gioco di altissima intensità e ritmo sfruttando tutte la velocità dei propri giocatori. 117 gol fatti dal Forte, 144 dal Breganze; 73 subiti contro 88, 18 vittorie contro 17; nei precedenti stagionali vittoria del Breganze a Forte dei Marmi 3-2 e pareggio 5-5 neanche un mese fa. Efficienza sottorete nettamente a favore dei vicentini con i 44 gol di Ambrosio contro i 24 di De Oro ed a livello difensivo spiccano le parate di Gnata rispetto a quelle del giovane Sgaria, 2,8 contro 3,2.  In più Breganze potrà contare sull’apporto di due campioni d’italia come Ambrosio e Platero, veri aghi della bilancia lo scorso anno a Lodi: i versiliesi, invece, hanno nella solidità difensiva il proprio punto di forza, compreso un gruppo coeso e vincente dal 2014. Due formazioni che se la giocheranno a viso aperto, dove saranno decisive le residue energie psico-fisiche e la profondità delle panchine, anche dopo due quarti completamente all’opposto, con un Breganze capace di fermare una delle migliori squadre della stagione, il Follonica, ed un Forte che ha faticato a trovare la via del gol nel braccio di ferro contro Valdagno. Nella serie delle cinque gare, i rossoneri avranno l’handicap della Final Four di Coppa CERS in Spagna proprio dopo Gara-2, mentre partono favoriti alla vigilia per la m aggior freschezza dopo i quarti. Un enigma che verrà risolto come sempre in pista, in una semifinale che si preannuncia scoppiettante. Arbitri Ferraro di Bassano e Di Domenico di Correggio.

(Visitato 119 volte, 1 visite oggi)