Da fine febbraio sarà attivo il servizio di raccolta porta a porta in tutte le frazioni del comune di Massarosa.

Con l’estensione del servizio nelle frazioni di Bozzano, Quiesa, Compignano, Massaciuccoli, Pieve a Elici, Montigiano, Gualdo e Valpromaro – spiega l’assessore all’ambiente Agnese Marchetti- realizzeremo l’obiettivo di mandato di estendere il porta a porta sul 100% del territorio comunale.

Un obiettivo che abbiamo concretizzato mantenendo i costi inalterati, grazie alla collaborazione di Ersu che ha ottimizzato al massimo i servizi per abbattere le spese.

Si tratta di ulteriori 3.500 utenze domestiche e commerciali che nei prossimi mesi saranno coinvolte in riunioni per spiegare le nuove modalità di raccolta dei rifiuti.

Per quanto riguarda le utenze commerciali e artigianali abbiamo inoltre previsto l’introduzione di ulteriori passaggi di ritiro rifiuti, rispetto all’attuale calendario.

Ovviamente sarà nostra premura pubblicizzarne le date sia a mezzo stampa, sia tramite il sito e la pagina Facebook del comune di Massarosa.

Tutti i cassonetti e le campane per la raccolta differenziata verranno quindi rimossi dal territorio, con un innegabile vantaggio per il decoro delle frazioni.

Resteranno in funzione le due stazioni ecologiche di Massarosa (Rietto) e Piano di Mommio (Calagrande) dove i cittadini potranno conferire gratuitamente i rifiuti.

Continuerà inoltre la lotta alle discariche abusive- conclude l’assessora Agnese Marchetti- attraverso il pattugliamento del territorio e l’utilizzo delle telecamere, che ad oggi, costituiscono ancora un grandissimo problema sia per il danno ambientale che producono, sia per i costi di rimozione che si abbattono poi sui cittadini”

(Visitato 401 volte, 1 visite oggi)