“L’albero donato in occasione della festa dell’albero è stato rifiutato con scuse ridicole da parte dell’amministrazione comunale. Mungai usa pure l’ambiente per bassa lotta politica”. Questa l’accusa di CasaPound Versilia nei confronti dell’amministrazione comunale di Massarosa, rea di aver rifiutato di piantare l’albero offerto dal movimento politico di estrema destra.
“In occasione della festa dell’albero – afferma Denise Fruzzetti, candidata a sindaco di CasaPound – insieme all’associazione La foresta che avanza abbiamo donato al comune di Massarosa una quercia, con la speranza che potesse essere piantata in uno dei parchi pubblici della nostra città. Oggi, dopo dieci giorni dalla donazione, non solo il comune ha deciso di non piantarlo ma ci ha chiesto di riprenderci l’albero diffidandoci dal piantarlo in aree comunali”. “L’albero, rimasto per dieci giorni all’interno degli uffici comunali senza che nessuno se ne occupasse, è stato così prelevato dai militanti di CasaPound e La foresta che avanza e donato al Comune di Pietrasanta, che provvederà alla piantumazione dello stesso all’interno di un parco pubblico”. “Ringraziamo il comune di Pietrasanta per aver accolto le nostre istanze – conclude Fruzzetti – mentre a Mungai, che ci diffida da ogni intervento di riqualificazione su aree pubbliche, vorrei ricordare che il decoro della nostra città è sotto gli occhi di tutti e dove il suo Comune non interviene, CasaPound si attiva con i propri militanti per riqualificare le aree al fine di renderle utilizzabili per tutti i cittadini. Proprio quei cittadini che l’amministrazione ha ormai da tempo dimenticato”.

(Visitato 573 volte, 16 visite oggi)