Racconti di Dubus
Adulterio e altre scelte

“Adulterio e altre scelte” (A. Dubus, Mattioli 1885, 2018)

“Adulterio e altre scelte” è la raccolta di racconti pubblicata da Dubus. Nel 1977. Include tre parti ben distinte: nella prima sono analizzate le dinamiche familiari e i rapporti interpersonali a livello parentale, nella seconda prevalgono le relazioni tra adulti, la terza conclude l’opera con lo strepitoso racconto “Adulterio”. Le tre sezioni sono accumunate dalla capacità di Dubus di cogliere con acutezza e sensibilità le esasperazioni dell’uomo moderno, spesso dilaniato tra il desiderio di adempire al ruolo che si è ricavato nella società e l’indole naturale di varcare i limiti che si è autoimposto per esplorare situazioni e paesaggi mentali nuovi.

La capacità di cogliere la quotidianità e renderla epica è sicuramente una cifra importante di Dubus; la parola si fa strumento per decifrare le debolezze, i desideri, le aspettative di uomini e donne comuni. La prosa di Dubus, grazie anche all’attenta traduzione di Manuppelli, è ben ritmata, poetica e al tempo stesso essenziale. I limiti dei pensieri e del corpo trovano in una narrazione cristallina e musicale, un’espressione consona ed efficace.

Dubus in questa opera emerge come un vero maestro del racconto: sa creare empatia tra lettore, scrittore e personaggi, mentre scava nei suoi protagonisti, mette a nudi se stesso e il lettore. L’alternanza tra paesaggi interiori e esteriori è naturale e armonica. Come naturale e armonico è l’amore che emerge spesso nei racconti in numerose declinazioni. Il libro è capace di interessare onestamente il lettore, offrendo dei racconti che restano esemplari in questo genere sempre poco frequentato ma che Dubus ha contribuito a rendere interessante e memorabile.

L’autore

Andre Dubus (1936-1999), scrittore americano, è stato anche saggista e biografo. Allievo di Yeats, ha vinto numerosi premi e è un riferimento per autori del calibro di Stephen King, John Irving, Elmore Leonard, John Updike.

(Visitato 102 volte, 1 visite oggi)