Il gip non convalida l’arresto, e lo straniero che aveva picchiato una donna intenta a scaricare la legna dalla sua auto in pieno centro è tornato libero.

La vicenda, avvenuta in via Rosmini, tra via Pacinotti e Gioberti,  risale a qualche sera fa. La vittima, finita in ospedale, era stata aggredita da un giovane nordafricano che le aveva dato un cazzotto facendola stramazzare a terra. L’aggressore, non contento, per rubarle la borsa le aveva anche strappato una ciocca di cappelli prendendola a calci.  Gli agenti delle volanti del commissariato di Polizia di Viareggio,  confluite sul posto a sirene spiegate e lampeggianti accesi, erano riusciti ad acciuffare l’extracomunitario, un marocchino noto alle forze dell’ordine per spaccio di droga, e dopo averlo ammanettato lo avevano caricato in macchina e portato via.

Finito in carcere, il giovane rapinatore, J. B., un marocchino in Italia senza fissa dimora e con numerosi precedenti per spaccio e immigrazione clandestina, era stato condotto presso la Casa Circondariale di Lucca a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa della convalida,  è tornato libero: il giudice ha infatti derubricato il reato.

 

(Visitato 5.951 volte, 1 visite oggi)