Erano cinque, e ora sono tre. Sparite due uova dal nido che mamma cigno si era preparato per covare al laghetto in pineta di ponente. Ad accorgersene è stata Nadia Cupisti, che ogni giorno, mattina e sera, accudisce gli animali portandogli cibo e pulendo il piccolo stagno del parco cittadino.

Rubate? Si immagina di si, visto che intorno non sono state trovate “tracce”, ossia gusci rotti. Ma chi può aver commesso un tale gesto? E’ un mistero. Portare via le uova, ormai sul punto di schiudersi, a “Pulce”, che con tanto amore, assiema al compagno “Scarburato”, sta aspettando la nascita dei suoi piccoli cigni è stato davvero un gesto di pura cattiveria

(Visitato 477 volte, 1 visite oggi)
TAG:
cigni furto laghetto dei cigni nadia cupisti uova uova sparite viareggio

ultimo aggiornamento: 07-05-2019


Addio a Mexy: la labrador poliziotta

Irreperibile, “Antonella” non si trova: il nuovo Aso per la donna che defeca in Passeggiata decade