Transiti [Recensione libro] - Il piacere dei Libri Versiliatoday.it

Transiti [Recensione libro]

Il secondo volume di Rachel Cusk

Transiti (R. Cusk, Einaudi, 2019)

“Transiti” è la seconda opera di Rachel Cusk che fa parte della trilogia “Outline”.

Ancora una volta la protagonista è una donna madre alle prese con il divorzio e il cambio di città.

La protagonista decide di trasferirsi a Londra in un appartamento da ristrutturare. Il trasloco e i lavori di ristrutturazione, durante i quali i figli staranno col padre, rappresentano la cornice temporale entro cui l’autrice, apprezzata da pubblico e critica, tratteggia le pagine di “Transiti”. L’opera è un insieme armonico e vario di personaggi che nel periodo rappresentato costellano la quotidianità della protagonista: muratori, venditori, scrittori, parenti animano il transito inteso come momento di passaggio e cambiamenti per tutti. Alternato alla variegata kermesse di personaggi, si dispiegano riflessioni e pensieri della donna protagonista.

Lo stile dell’opera è nettamente autobiografico, un punto di vista squisitamente femminile che a volte scade in un clima fortemente borghese. Ciò che caratterizza il libro è la totale assenza di trama poiché lo sviluppo procede per scorci di personaggi che si alternano accomunati dall’incontro con l’autrice. In questo libro pertanto si assume come prioritaria la coincidenza assoluta tra vita e scrittura. Lo stile dell’autrice è scorrevole e nitido anche se, proponendo di fatto un continuo flusso, di coscienza, richiede una lettura molto attenta e presente in modo continuativo.

Mutamento e casualità sono i grandi temi di “Transiti” che fanno da elemento connettivo fra i vari incontri e personaggi che animano la storia, insieme alle relazioni anche minime che ogni giorno costruiamo e di cui, secondo l’autrice, in qualche modo siamo il frutto.

“Solo quando la volontà è esaurita la maggior parte delle persone riconosce il verdetto del destino”

La necessità del cambiamento e la scoperta dell’altro come scoperta di sé sono le traiettorie lungo cui i transiti proposti dalla Cusk divengono percorsi importanti di lettura e riflessione per ciascuna persona che si avvicina all’opera della scrittrice.

Consigliato a chi: consigliato a chi cerca una spinta per prendere la distanza dalla propria vita al fine di immergersi in essa con nuovi occhi.

In collaborazione con “Libreria La Vela” Viareggio

 

(Visitato 95 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 11-05-2019 13:38