“Il suicidio allo sgambatoio poteva essere evitato”

Una giovane barista viareggina ha provato ad aiutare la donna che due sere fa si è tolta la vita: "Ho contattato tante associazioni, ma ho trovato solo muri"

Il suicidio poteva essere evitato. Ne è convinta la giovane barista di Viareggio che dopo aver letto la notizia pubblicata da Versilia Today, relativa alla donna 50enne che si è tolta la vita impiccandosi ad un albero dello sgambatoio al parco della Peschiera a Lido di Camaiore ( qui l’articolo: Si impicca a un albero, la tragedia allo sgambatoio di Lido di…) ha contattato la nostra redazione. “Era una mia cliente – spiega – e non solo mi aveva raccontato dei suoi problemi, viveva da circa una settimana per strada, ma mi aveva anche chiesto aiuto”. “Ho provato a contattare tutte le associazioni per le donne, e persino la chiesa – prosegue – ma ho trovato solo “muri” ovunque. Nessuno la poteva accogliere, perchè aveva una canina, e dalla la sua quattro zampe la donna non voleva separarsi”. “Le ho pagato una camera in albergo per due notti,  per permetterle di dormire al sicuro. Giorni prima mi aveva confidato di volersi tirare sotto a un treno – conclude – poi è sparita”.

Il gesto estremo, l’essersi tolta la vita, in quel luogo, lo sgambatoio per cani, forse, con l’aiuto delle istituzioni, poteva non essere avvenuto.

“Aveva contattato anche la nostra associazione il giorno prima del suicidio – commenta Colonia Cristiana Sos Emergenza Italia – purtroppo la disperazione ha avuto il sopravvento, gli avevamo trovato una persona che le poteva offrire vitto e alloggio. Dovevamo vederci, ma all’appuntamento non si è presentata e non ha risposto al cellulare.  Siamo rimasti sconvolti e angosciati da questo tragico epilogo, purtroppo abbiamo avuto troppo poco tempo per intervenire”. Probabilmente la 50enne aveva già deciso di farla finita.

Il cane, Lola, femmina di boxer, rimasto senza la sua mamma umana, per ora è in canile, in attesa di essere adottato da un’anima buona e sui social è già stato fatto un appello.

Aggiornato il: 09-06-2019 9:49