Litiga con la compagna e poi aggredisce i carabinieri con un'ascia, arrestato - Cronaca Stazzema Versiliatoday.it

Litiga con la compagna e poi aggredisce i carabinieri con un’ascia, arrestato

Litiga con la compagna e poi aggredisce i carabinieri con un’ascia, arrestato.

Ieri sera, a Stazzema, i carabinieri della sezione radiomobile  della compagnia di Viareggio e della stazione di Camaiore arrestavano B.M., classe ’72, versiliese, gia’ noto alle forze di polizia.

L’uomo, in una via di fronte alla propria abitazione, al culmine di una animata lite con la propria convivente,  sferrava a quest’ultima dei pugni al volto.

La scena non e’ passata inosservata ad un carabiniere che, libero dal servizio, si trovava a transitare da la e, dunque, non esitava a intervenire cercando di calmare gli animi.

Di tutta risposta pero’, l’uomo subito aggrediva verbalmente il militare dell’Arma e, successivamente, brandendo un’ascia che si procurava prelevandola dalla propria abitazione, raccoglieva anche un grosso sasso e glielo scagliava contro, fortunatamente senza colpirlo.

Il militare quindi allertava subito la centrale operativa della compagnia carabinieri di Viareggio, richiedendo dei rinforzi che, in breve tempo, giungevano sul posto.

Aquesto punto, il soggetto  continuava a rivolgersi con tono minaccioso anche nei confronti dei carabinieri appena intervenuti ed opponeva loro viva resistenza, spintonandoli e rifiutandosi di consegnargli l’ascia, nel frattempo occultata.

Con non poche difficolta’, i militari riuscivano a bloccare l’uomo, dichiarandolo in stato di arresto per i reati di minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

iL soggetto veniva inoltre sottoposto a perquisizione domiciliare, nel corso della quale veniva rinvenuta l’ascia che poco prima aveva utilizzato per commettere i reati.

Al termine delle formalita’ di rito, il reo veniva sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si e’ svolta questa mattina presso il tribunale di lucca e si e’ conclusa con la convalida dell’arresto con richiesta dei termini a difesa e la sottoposizione del soggetto all’obbligo di firma tutti i giorni.

La donna non ha presentato denuncia.

(Visitato 2.435 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-06-2019 14:32