Sabato 13 luglio nuova apertura della Villa di Giacomo di Puccini a Viareggio situata a occidente della Pineta di Ponente, con visite guidate a cura del personale della Fondazione Giacomo Puccini.

Finita di costruire nel 1921, su progetto dell’architetto Vincenzo Pilotti e dell’ingegnere Federigo Severini, la villa presenta un raro esempio di giardino liberty caratterizzato da camminamenti in cotto, fioriere in pietra chiara. I principali elementi vegetali presenti nel giardino, risalenti all’epoca della costruzione della villa, sono una cortina di leccio, una siepe mista di pittosforo e di alloro, pini domestici, di circa 110 anni. Nel giardino sono ancora visibili le fioriere in pietra dove erano messi a dimora palmizi e aspidistra. In generale le piante che caratterizzano il giardino della villa sono tutte riconducibili a quelle tipiche della macchia mediterranea che furono usate per l’armonizzazione con l’ambiente litoraneo.

Il Maestro Giacomo Puccini era molto attento alla cura del giardino, ma anche alle innovazioni tanto che vi fece installare un impianto di microirriqazione fisso, uno dei primi per l’epoca.

La Fondazione Giacomo Puccini si è attivata in questi anni per la conservazione e il monitoraggio delle essenze arboree con consulenti scientifici, che dopo interventi preparatori, quali potature di risanamento, hanno sottoposto gli alberi a indagini strumentali per valutare in modo approfondito il loro stato fisiosanitario e la loro stabilità rispetto alla spinta del vento.

Le aperture estive della Villa sono previste nei giorni 13 e 20 luglio, e 7 e 28 settembre, con visita guidata a cura del personale della Fondazione Giacomo Puccini con la collaborazione di alcuni studenti dell’istituto Piaggia di Viareggio. Gli orari di visita sono: 15:00; 16:00; 17:00; 18:00. L’ingresso è ammesso per gruppi di massimo 15 persone per ogni visita, con prenotazione obbligatoria via email all’indirizzo [email protected] o telefonando allo 0583 1900379.

(Visitato 179 volte, 1 visite oggi)