Pucciniano e dimissioni del presidente Alberto Veronesi. Il fulmine a ciel sereno, ad inizio della stagione operistica al gran teatro sul Lago, è piombato agli onori della cronaca questa mattina, con l’interrogazione presentata dal consigliere della Lega Alessandro Santini, che domani mattina chiederà anche,  ufficialmente, copia degli atti del CDA della Fondazione Pucciniana di sabato 12 luglio 2019. Il Mestro, contattato dalla nostra redazione al cellulare per sapere la sua “versione dei fatti”, per ben due volte, non ha risposto, mentre dalla fondazione  pucciniana nessuna nota ufficiale è arrivata in merito alla “vexata quaestio”.

Nel luglio 2016, dopo la decisione del Tar della Toscana di annullare le elezioni comunali dell’anno precedente (sentenza ribaltata poi dal Consiglio di Stato) Veronesi abbandonò in segno di protesta il palco al termine del primo atto della Tosca, proprio per manifestare la sua vicinanza a Del Ghingaro.

E poi, con tanto di lettera protocollata, si dimise.

Cosa sia accaduto, ieri, se confermate le dimissioni, da portare Alberto Veronesi a lasciare la presidenza, ancora rimane un mistero.

(Visitato 561 volte, 1 visite oggi)

Pucciniano: “E’ vero che il presidente Alberto Veronesi si è dimesso?”

Malore in piscina, la bimba è in prognosi riservata