L’avvocato Stefania Vecoli ha appreso dalla cronaca con profondo dolore della vicenda del cane trovato morto nel canale Burlamacca di Viareggio con una “zavorra” al collo.

“Mi auguro che le indagini portino all’individuazione del colpevole di questo gesto che potrebbe integrare la fattispecie del  reato di maltrattamento e uccisione di animali”, spiega alla redazione di Versilia Today il legale viareggino: “Mi sento profondamente indignata come cittadina come amante degli animali e come avvocato”.

“Non voglio fare altri commenti  – prosegue – ma posso intervenire come referente  di Gaia Lex della provincia di Lucca (il centro di azione giuridica per gli animali e l’ambiente creato dall’associazione Gaia animali & ambiente onlus  che si occupa di intraprendere ogni iniziativa legale opportuna in favore degli animali e dell’ambiente) che moniterò la situazione e mi terrò informata sulle indagini in corso per poi prendere ogni iniziativa opportuna secondo il regolamento di Gaia Lex  e di concerto con il Presidente Edgar Meyer contro i responsabili   ed in difesa di questa piccola creatura sfortunata”.

(Visitato 1.122 volte, 1 visite oggi)

Vedono la Polizia e cercano di dileguarsi, presi e denunciati

Gatta impallinata a Torre del Lago muore poco dopo: “C’è un pazzo armato che spara?”