2314 controlli, 2 arrestati e 7 indagati: il bilancio della Polizia di Stato in ambito ferroviario nella settimana di Ferragosto

2314 persone controllate, 2 persone arrestate, 7 indagate, 2 sanzioni amministrative elevate in materia di sicurezza ferroviaria: è questo il bilancio del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana nel periodo di ferragosto.

Nel territorio regionale sono state impiegate 224 pattuglie ed effettuati 18 servizi c.d. antiborseggio con poliziotti in abiti civili, scortati 16 convogli ferroviari con personale di Polizia a bordo treno e controllate 2.314 persone.

La capillare attività di prevenzione ha consentito, a Pisa, di arrestare un cittadino italiano cinquantenne, originario della Campania, già noto alle Forze di Polizia, segnalato dalla stessa vittima che bordo treno si è accorta del furto del suo zaino e, a Viareggio, gli Agenti hanno arrestato una donna di 32 anni di origine croata in esecuzione di ordine di esecuzione per una pena detentiva di 11 anni per una serie di furti in abitazione commessi al Centro – Nord. La donna, sebbene in stato di gravidanza – circostanza nota anche all’Autorità Giudiziaria che aveva emesso l’ordine nello scorso mese di giugno – è stata scarcerata nei giorni scorsi.

7 invece le persone denunciate nell’intero territorio regionale per i reati di porto abusivo di oggetti atti ad offendere, possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso ed oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

E poi storie a lieto fine: nel corso dei servizi sono stati rintracciati 4 minori non accompagnati a Firenze e Pistoia, che la Polizia di Stato ha restituito alle famiglie o affidato a comunità per minori.

Aggiornato il: 16-08-2019 13:25