Denunciati due fratelli ivoriani per lesioni personali aggravate.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Empoli, al termine di una serie di accertamenti, hanno denunciato a piede libero per il reato di lesioni personali aggravate il 26enne A.D. ed il coetaneo S.L. , entrambi ivoriani. Nello specifico, il 21 settembre scorso, alle ore 18.00 circa, una cittadina segnalava un’aggressione fisica in atto, in danno di una donna, 35enne nigeriana, da parte di due soggetti. Gli operanti hanno subito fermato tutti, cercando di ricostruire la dinamica cha ha poi determinato lo scontro fisico. I due uomini, nell’immediatezza, si sono giustificati del loro comportamento, dicendo che, mentre si trovavano in piazza Don Minzoni, avevano fatto una semplice “battuta” alla donna nigeriana, che si è scagliata contro di loro, intendendo quelle parole come una grave offesa. Ben diversa è risultata la versione fornita dalla donna la quale ha riferito ai militari che è stata aggredita, perché colpevole solo di non aver salutato i due, che tra l’altro non conosceva. La vittima è dovuta ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di Empoli, riportando lesioni guaribili in 25 giorni a seguito di “trauma facciale con ecchimosi ed ematomi periorbitarie e frattura delle ossa del naso”.

(Visitato 90 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carabinieri empoli lesioni

ultimo aggiornamento: 24-09-2019


Furto all’Ipercoop. Arrestato l’autore

Cocaina nascosta nelle scarpe, nordafricano arrestato per spaccio