La denuncia dei sindacati: "Il presidente di SEA Ambiente ha messo in ferie d'ufficio molti dipendenti " - Sindacati Versiliatoday.it

La denuncia dei sindacati: “Il presidente di SEA Ambiente ha messo in ferie d’ufficio molti dipendenti “

“A differenza di tutte le altre aziende il Presidente di SEA Ambiente ha messo in ferie d’ufficio molti dipendenti ignorando le disposizioni vigenti in materia di fruizione delle ferie e non prendendo accordi per l’attuazione con le organizzazioni sindacali”. A denunciarlo in una nota stampa sono i delegati sindacali di Fiadel, Usb, Fit-Cisl. “Da alcuni giorni, infatti, SEA Ambiente, in risposta allo stato d’emergenza per la diffusione dei contagi da Covid-19, ha ridotto l’orario di apertura dei centri di raccolta, eliminato temporaneamente alcuni servizi ritenuti non indispensabili, come la raccolta di ingombranti a domicilio e, conseguentemente, messo in ferie d’ufficio molti dipendenti. Un fatto apparentemente normale, data la crisi attuale, ma che secondo i sindacati è frutto di una scelta unilaterale del Presidente dell’azienda. Il Presidente ha deciso da solo chi mandare in ferie, per quanti giorni e la tempistica di attuazione del piano ferie senza predisporre nemmeno la possibilità di una rotazione del personale. A nostro parere  si tratta di una vera e propria azione unilaterale che si scontra con quanto previsto dal contratto collettivo nazionale del lavoro in materia di corrette relazioni sindacali. Comportamenti che, a nostro avviso, non sono una forma di vicinanza ai lavoratori, né un modo per comunicare a coloro che non hanno tessere sindacali, ma una forma mirata a delegittimare la credibilità dei sindacati stessi di fronte al lavoratore. L’ultimo messaggio video inviato qualche giorno fa via WhatsApp dal presidente Miracolo ai propri dipendenti  oltre a dimostrare quanto sopra denunciato, è una sorta di risposta alle note da noi inviate in seguito al suo atto unilaterale, ovvero una spiegazione sul criterio scelto dall’azienda per individuare le persone da mettere in ferie forzate. Dal video in questione, infatti, emergerebbe come i lavoratori messi in ferie siano stati scelti perché in possesso di limitazioni mediche, spiegazione che i sindacati disapprovano: “in poche parole  Miracolo si è dimostrato poco propenso al dialogo, ma aperto creare un clima di incertezza tra i lavoratori piuttosto che un ambiente sereno e collaborativo. Chiediamo pertanto alla proprietà dell’azienda di intervenire perché SEA Ambiente è una grande società, costituita da tanti bravi lavoratori che stanno dimostrando tutto il loro valore anche in questa situazione di emergenza. Un ruolo il loro, importante per tutta la comunità viareggina che merita una guida capace di unire in un fronte comune la dirigenza aziendale, i lavoratori e le organizzazioni sindacali”.

(Visitato 827 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 27-03-2020 10:46