“Siamo fermamente convinti-afferma Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega-che anche i negozi di parrucchieri ed i centri estetici non debbano essere improvvidamente frenati nella riapertura delle loro attività.” “Le motivazioni sono, ovviamente-prosegue il Consigliere- principalmente di carattere economico, ma vi sono anche altri aspetti da non sottovalutare.” “Uno dei più importanti, a nostro avviso-precisa l’esponente leghista-riguarda un possibile e deleterio propagarsi di un abusivismo sfrenato delle due professioni, con persone improvvisate che potrebbero recarsi a domicilio per effettuare servizi legati appunto all’estetica della persona.” “In questo caso-precisa la rappresentante del Carroccio-il rischio contagio potrebbe essere rilevante, cosa che, invece, non si creerebbe nei negozi, seguendo, ovviamente rigorose misure di sicurezza.” “I parrucchieri ed i barbieri-insiste Montemagni-dovrebbero, ad esempio, usare strumentazioni monouso, distanziando i clienti fra di loro nelle postazioni ed ovviamente ricevendo le persone esclusivamente su appuntamento.” “Stessa attenzione dovrebbero, naturalmente, osservare le estetiste-rileva il Consigliere-che, comunque già operano in box riservati ad un solo individuo; al termine, dovrà essere sanificato l’ambiente.” “Insomma-conclude il Capogruppo-a nostro avviso, anche per evitare che il 1° giugno, molti di questi esercenti rischino di non poter neanche riprendere l’attività, è fondamentale dare loro il via libera fin dal prossimo 4 maggio.”

(Visitato 286 volte, 1 visite oggi)
TAG:
centri estetici elisa montemagni fase 2 lega parrucchieri

ultimo aggiornamento: 29-04-2020


Fase2, Marchetti (FI): Assurdo stop commercio. Col Dpcm del governo esercenti moriranno comunque: di fame

Emergenza coronavirus, Marchetti (FI): «Per chi lavora nello sport il contributo da 600 euro è una corsa a ostacoli. Ancora manca marzo»