Roberto Balatri: "La casa delle donne non si sposta e non si vende" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Roberto Balatri: “La casa delle donne non si sposta e non si vende”

Centrale in questi giorni,come centrale dovrebbe essere nel quotidiano è
l’attenzione dei candidati a sindaco per la “Casa delle donne”.
Roberto Balatri, candidato a sindaco per Viareggio a Sinistra ha voluto
precisare la sua posizione in merito.
“La Casa delle donne e il centro Anti-violenza L’una per l’altra hanno una
sede storicamente riconosciuta da tutta la collettività, l’edificio tra Via
Marco Polo e Via Fratti .
Un punto di riferimento, da oltre vent’anni, per quelle centinaia di donne
che ogni giorno bussano alla porta per avere un sostegno costante e
gratuito, un luogo protetto in cui iniziare un lavoro su loro stesse.
Oltre a questo aspetto fondamentale e principale, la Casa delle donne
organizza corsi, laboratori ed eventi culturali dove è possibile rendere
partecipi non solo tutte le donne presenti sul territorio, ma anche e
sopratutto le vittime di violenza che grazie a queste attività possono
mettere in campo le loro competenze e sentirsi attive all’interno di un
percorso collettivo.
Per questo motivo la proposta di alcune/i candidate/i a sindaco di spostare
la Casa altrove è destabilizzante e deleterio.
Un faro guida riconosciuto nell’immediato come “porto sicuro” e come
“ancora di salvataggio” verso tutte quelle donne che hanno necessità di
aiuto, non può essere né stravolto né venduto.
Il nostro obiettivo principale sarà non solo quello di firmare il rinnovo
sulla convenzione da parte del comune ma anche una progettualità di
riqualificazione dell’edificio esistente,in cui verranno attuate tutte le
modifiche e le ristrutturazioni di cui necessita, proponendo la nascita di
nuove sedi distaccate solo fisicamente da quella centrale, nelle zone
periferiche della città, affinché possano esserci maggiori punti di
riferimento per tutte le donne che vivono una condizione di disagio,
riconvertendo gli edifici inutilizzati che fino ad oggi sono stati lasciati in
mano unicamente al degrado.
La casa delle donne non si sposta e non si vende!”

(Visitato 184 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 18-08-2020 13:31