Il Generale Massimo Masciulli, Comandante della Legione Carabinieri Toscana, in occasione
dell’imminente avvicendamento, è giunto a Lucca nel pomeriggio di lunedì 7 settembre per salutare il personale dell’Arma in servizio nella provincia, ringraziandolo per l’impegno profuso nel fornire risposte sempre più qualificate e aderenti alle esigenze di sicurezza del territorio.
Nell’occasione, ha presieduto una sobria cerimonia nella quale sono stati attribuiti dei riconoscimenti – non potuti consegnare nel corso della Festa dell’Arma – a quei militari che durante il 2019 si sono distinti in operazioni di servizio.
In particolare, è stato consegnato un encomio a:

  • 11 militari che hanno sviluppato una serrata e complessa indagine, avviata a seguito del rinvenimento del cadavere di una donna occultato all’interno di terreno privato, individuando in breve tempo il responsabile dell’efferato omicidio maturato per motivi passionali;
  • 5 militari per un’attività investigativa che ha consentito di disarticolare un pericoloso sodalizio criminale, su base etnica, dedito al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, attuato mediante canali informatici;
  • un militare che, libero dal servizio e disarmato, ha sventato una rapina all’interno di un esercizio pubblico consentendo l’arresto dell’autore;
  • due militari che hanno tratto in salvo la conducente di un’autovettura finita all’interno di un torrente in piena;
  • un militare per aver condotto – allorquando svolgeva servizio in altra Provincia – un’attività investigativa che ha consentito di disarticolare un pericoloso sodalizio criminale di matrice ‘ndranghetista responsabile, tra l’altro, di estorsioni, scambio di voti politico-mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, detenzioni di armi e munizionamento.
(Visitato 201 volte, 1 visite oggi)

Droga, un arresto a Lucca