La città del Carnevale piange uno dei suoi migliori artisti e lo fa attraverso parole, immagini, ricordi. Franco Malfatti lascia un vuoto incolmabile, tra i carristi negli hangar della Cittadella, a Torre del Lago, dove lavorava alla realizzazione e all’allestimento delle scenografie delle opere del Festival Puccini, tra gli amanti del Carnevale e non solo che in questi anni hanno potuto apprezzare il suo lavoro, in un’intera città.

Il carro di Malfatti dell’edizione 2020 del Carnevale di Viareggio

“Forse in pochi lo sanno – scrive in un post Umberto Cinquini – ma eri una persona divertentissima, anche se ti piaceva far finta del contrario. Quell’atteggiamento da uomo d’altri tempi lo tenevi perché, secondo te, un vero “carista” doveva essere così, senza troppe strombazzate o carnevalate, però, se io facevo il buffone in maschera sul carro ti faceva ridere, e la sera quando si rientrava, stanchi e infreddoliti dopo il corso, me lo venivi a dire (…) Ciaò “Guscione”, a parte oggi, m’hai fatto ridere tanto… e ridere è sempre bello.Un saluto dal tuo “Brumbri”.

Foto Fondazione Carnevale

Le bacheche dei social network sono un susseguirsi delle sue immagini più belle, dei suoi carri più significativi che hanno lasciato un segno nella storia del Carnevale e che per questo rimarranno immortali.

Il Movimento dei Carnevalari si unisce al cordoglio per la scomparsa di Franco Malfatti. “Alla famiglia va il nostro più grande abbraccio in questo triste momento”.

Alessandro Santini, che con Malfatti ha condiviso gli anni in cui ha ricoperto il ruolo di ex Presidente della Fondazione Carnevale, lo ricorda come il “costruttore filosofo”: “Sempre silenzioso, sempre sulle sue, sempre educato e cortese, non l’ho mai sentito alzare la voce, e durante gli anni della mia Presidenza avrebbe anche potuto averne buon motivo. L’aspetto esile di Franco non faceva certo immaginare una potenza di pensiero così dirompente e cosi forte. Ma è riuscito anche lì.
A te, Franco, il saluto commosso di chi ha avuto l’onore di lavorare per te”.

foto Roberto Pieraccini

Anche il Il Partito Democratico della Versilia ha voluto associarsi al mondo del Carnevale e a tutta la comunità viareggina nell’esprimere le condoglianze alla famiglia per la scomparsa repentina e prematura di Malfatti. “Un costruttore che ha ricevuto premi e riconoscimenti per la sua opera ed ha arricchito la manifestazione, in vari decenni di lavoro. Temi sociali importanti sono stati affrontati da Malfatti anche nelle sue ultime costruzioni, con il suo particolare tocco artistico e poetico. Sicuri che la Fondazione Carnevale troverà il modo di ricordare e celebrare il lavoro di Malfatti, ci stringiamo in un abbraccio simbolico alla famiglia e alla comunità tutta”.

(Fotomania)
carri di prima categoria
(Visitato 127 volte, 1 visite oggi)

La scomparsa del carrista Malfatti, Marialina Marcucci (Fondazione Carnevale): “Un grande dolore”

Viareggio, abolita la tassa di soggiorno fino a giugno