ci aspetta una settimana ricca di eventi!

Lunedì 21 giugno alle 19,30 presso il Bagno Paradiso di Viareggio, Elena Torre, insieme a Erika Pucci, ci parlerà del suo ultimo libro ‘La maledizione del nome’  (Castelvecchi editore) ultimo capitolo della saga della scrittrice viareggina.
Finalmente torniamo ad ascoltare Elena!

IL LIBRO: Derek Rein sta per partire per il viaggio più lungo ed Eleonore Glenn non può che attendere… A Roma un uomo penzola come l’appeso dei Tarocchi, mentre il commissario Biagini sta dicendo addio a un amico. Nel buio Sòfia apre gli occhi, ora tocca a lei. Un’antica guerra sta per tornare ad alimentare la sua fiamma, in un duello in cui simboli, enigmi, archetipi e oggetti di potere saranno le sole armi a disposizione. Dopo “Il segreto dei custodi della fede” e “Il mistero delle antiche rotte”, l’ultimo capitolo ad alta tensione, in una corsa contro il tempo, con nuovi sconvolgenti segreti da svelare.
Mercoledì 23 giugno sempre alle 19,30 e sempre presso il Bagno Paradiso, avremo invece il piacere di ascoltare Giorgio Bernard che ci racconta la storia di Roberto Tancredi, ex portiere della Juventus, storia che ritroviamo nel libro ‘Come un’onda che si tuffa’ (Felici editore). Al suo fianco la bravissima Erika Pucci.
E con piacere sarà presente anche il protagonista, Roberto Tancredi.

IL LIBRO: Un violento acquazzone estivo. Un villeggiante e il figlio che cercano riparo in un bar. In un angolo dell’esercizio una bacheca piena di foto e ricordi e poi un barista, che è Roberto Tancredi, portiere della Juventus degli anni Settanta. Inizia, così, il racconto di una vita, trama fitta di passaggi tra il suo passato e il suo presente: dall’arrivo a Torino, ancora ragazzo, alla gavetta nelle serie minori; dalla volata scudetto contro il Cagliari di Gigi Riva all’ultima, combattuta, edizione della Coppa delle Fiere disputata contro Barcellona, Twente e Leeds. Cinquant’anni di partite narrati con caparbia passione da un uomo coraggioso e di talento, eppure una persona come tutti noi: esperienze ed emozioni spese tra vittorie, sconfitte e ingiustizie, tra campo e tribuna dirigenti, incrociando il cammino dei più conosciuti personaggi del mondo del calcio. E dunque Sivori, Cruijff, Zoff; Boniperti, Charlton, Moggi e Donadoni; e ancora Picchi, Anconetani, Chiellini, Herrera, Allegri e Protti sempre raccontati con stile coinvolto, come seguendo un unico filo conduttore, una sola irrefrenabile pulsione che rasenta la follia: quella di giocare e continuare a farlo, costi quel che costi. Ché non importa quanto amareggiati o entusiasti, determinati o arrendevoli, vecchi o giovani si possa sembrare; giocare è l’unica cosa che conta davvero: perché farlo significa continuare a esistere, e la vita è tutto quel che resta da poter mettere in gioco.
La prenotazione non è obbligatoria, ma gradita.

Ci vediamo lunedì e anche mercoledì, e quando volete in libreria!
A presto,

lettera22

(Visitato 136 volte, 1 visite oggi)

Promozione del territorio: Seravezza nella guida “Italia in 52 weekend” di Lonely Planet

Viareggio: Inaugurata questa mattina la mostra a cielo aperto di Park Eun Sun