In giro per librerie: “Nina”, la magia dei libri nella piccola Atene
E le librerie del nostro territorio? Quali possono essere mete per lettori affamati qua in vacanza, ma anche per chi ci abita? L’itinerario nei luoghi vicini inizia a Pietrasanta, città d’arte per eccellenza tanto da essersi guadagnata l’appellativo di “piccola Atene”. Ricca di monumenti e gallerie con esposizioni temporanee, Pietrasanta è una città d’arte laboratorio, dove la lavorazione del marmo, le arti figurative e artigianali costellano le vie del centro e dei dintorni. Nella strada principale troviamo la libreria “Nina”, storica presenza del tessuto urbano dal 2008. Dal 2014 è situata in Via Mazzini 54 dove insieme ai libri, scelti e disposti con grande cura, troviamo anche articoli di antiquariato perfettamente integrati con i volumi. La libreria si sviluppa per lo più nella lunghezza perché negli anni venti era la sede di uno dei primi cinema sorti in Versilia, la pensilina esterna ne è una testimonianza originale. Ogni volta che entro in questa libreria mi avvolge una sensazione di magia perché ripenso a come doveva essere il cinema in quegli anni, da appassionata cinefila, e credo che quell’effetto specchio che il cinema sa regalare con il grande schermo prosegue ancora. È nei libri esposti, consigliati, sparsi ovunque che ancora ci specchiamo: fascette che invitano e guidano la scelta, lavagne colorate con calligrafie stupende raccontano storie ma in qualche modo anche di noi, storie che prendono il volo. La calligrafia è in qualche modo uno dei tratti distintivi di “Nina”: sulla lavagna in ardesia posta all’ingresso troviamo classifiche, informazioni, eventi perché la libreria da sempre collabora sul territorio con importanti rassegne, come la Versiliana e il Festival Gaber, ma anche organizzando incontri con gli autori fra cui due presenze costanti e affezionate a questo luogo: Giampaolo Simi e Fabio Genovesi. Altro elemento caratteristico sono le fascette personalizzate direttamente dai librai in cui si invita alla lettura dei volumi stuzzicando con considerazioni e elementi caratteristici di ogni romanzo.
La libreria offre, oltre alle novità e i classici, uno spazio bambini ben allestito con volumi suddivisi per fasce di età e argomenti da consultare in appositi angoli morbidi. Anche per i grandi ci sono “nicchie” in cui poter sfogliare i libri come il divanetto o i tavoli disposti in fondo al locale. Andrea e Valentina, i due librai, sanno accogliere con grande calore e consigliare grandi e piccini sulle letture.
“Nina” è anche promotrice di un premio intitolato a Enrico Pea in cui i sei finalisti vengono scelti tra i libri più venduti durante l’anno.
Ultimo libro comprato da “Nina”: “Felici contro il mondo” di Enrico Galiano ed. Garzanti, arrivato con la dedica personalizzata grazie all’accorto tra autore e librai.
Buon giro e buone letture!
Erika Pucci

(Visitato 37 volte, 1 visite oggi)

“Prisma” [recensione libro]

“Ottobre Fest”[Recensione libro]