Trama

“Piccola Farmacia con delitto” (Mondadori, 2021) è il secondo romanzo di Elena Molini, scrittrice e libraia, ideatrice de “La piccola farmacia letteraria”, libreria fiorentina in cui i libri divengono veri e propri “farmaci” per il benessere dei lettori. Anche questo romanzo, come il primo, ha per protagonista Blu, la libraia de “La piccola farmacia letteraria” alle prese con un delitto misterioso che vede il convolgimento di una amica di Blu. Al contempo la libreria e il bar sono “minacciati” dall’eventuale apertura di un nuovo locale che mina la serenità e la sussitenza delle attività già esistenti.

Tra colpi di scena, suggestioni letterarie, Blu riuscirà a risolvere il misterioso delitto in un romanzo che sa di mistero e sentimento, di scoperta e maturazione.

Note al margine

Il libro di Elena Molini conferma le doti narrative dell’autrice, improntate a una grande capacità empatica con il pubblico e a un grande amore per la letteratura. Prevalgono i temi dell’amicizia, del confronto con gli altri e della maturazione personale in cerca della propria strada. Ciò che colpisce è l’abile intarsio che la scrittrice riesce a fare tra le vicende narrate e le opere citate, ponendo la letteratura come vera e propria bussola esistenziale. Il riferimento ai gialli classici della stanza chiusa rendono la lettura itrigante e coinvolgente.

Il libro in una frase

“così feci quello che facevo nella vita quando mi trovavo in difficoltà: improvvisai”

(Visitato 48 volte, 1 visite oggi)

Bianchini e Molini a Pietrasanta per un weekend di letture

Daniele Bartocci, vacanza da vip in Versilia per il giovane giornalista pluripremiato