“Fleishman a pezzi” (T. Brodesser Akner, Einaudi, 2021)

Trama

“Fleishman a pezzi” (Einaudi, 2021) è lo strepitoso debutto di Taffy Brodesser Akner, brillante giornalista del New York Magazine. Il romanzo racconta, alternando il tono scherzoso a quello drammatico, la fine del matrimonio ossia l’inizio del divorzio tra Toby e Rachel. La donna, affermata nel lavoro e decisa a terminare la relazione, scompare all’indomani della separazione lasciando Toby alle prese con la gestione dei figli adolescenti Hannah e Solly. Entreremo così con grande forza narrativa nella quotidianità di questa famiglia a pezzi in cui ogni membro cerca di ricostruirsi la propria identità e quotidianità. Accompagneremo Toby nel viaggio tra nuove relazioni virtuali e interrogativi sempre più pungenti sul rapporto con Rachel, vedremo Hannah e Solly crescere tra adattamenti, sbagli e misteri. La storia è narrata da Libby, amica del protagonista conosciuta in Israele la quale con grazia e determinazione ci offre un punto di vista interessante sui personaggi e sulle loro dinamiche addentrandosi nel vortice in crescendo che riguarda l’epilogo drammatico di Rachel.

Note al margine

Ho trovato questo romanzo davvero acuto e accattivante nella trama, nel ritmo e nello stile. Per tutto l’intarsio di questi elementi direi che è un vero e proprio capolavoro. L’ironia e l’attenzione con cui l’autrice ci porta nell’esplorazione delle relazioni umane sono decisamente le armi vincenti di questo testo. La storia di Toby infatti è un’opportunità sfaccettata e interessante per osservare e analizzare molti aspetti della vita attuale. Dalle relazioni familiari alle situazioni di coppia, dai rapporti di amicizia alla tecnologia che veicola incontri sessuali ai limiti dell’ossessione. La narrazione di Taffy omaggia nelle descrizioni, nell’approfondimento dei personaggi, la grande tradizione narrativa americana contemporanea da Roth a Franzen, consegnandoci una storia coinvolgente in cui l’autenticità primeggia. Se Toby a pezzi, riecheggiando un film di Allen con cui il protagonista ha molte affinità, arriva al lettore in modo immediato, è la scoperta progressiva di Rachel che è davvero spiazzante e che racchiude la maestria della scrittrice: a riguardo considero “Fleishman a pezzi” un romanzo davvero prezioso per quanto riguarda la messa a nudo della situazione femminile in ambito sociale e lavorativo, sapendo mettere in evidenza tutte le zone d’ombra e di luce come solo la potenza narrativa ben cesellata può fare. Ciò che rende il romanzo memorabile è la capacità di stilare il paradigma relazionale di coppia in cui i coniugi gradualmente non sono capaci più di “vedersi” nel profondo per come sono e nei cambiamenti che incorrono. è, nella sua somma di disperazione, tristezza e risate, un grande omaggio all’umanità che emerge nelle relazioni interpersonali e un’ acuta immagine di quanta strada sia da percorrere sulla narrazione di sé indipendente dagli uomini da parte delle donne.

Il libro in una frase

«Quando un matrimonio finisce significa che la sua sorte era segnata sin dall’inizio? E il loro matrimonio era finito quando i problemi insolubili avevano cominciato a manifestarsi o solo quando loro due avevano concordato sull’insolubilità dei problemi, o, ancora, quando gli altri ne avevano infine avuto notizia?».

Erika Pucci

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)

“La moda italiana, economia e rinascita”, successo per la giornata di studi a Villa Bertelli

Torna il 16 e il 17 ottobre la Festa Piccante a Camaiore con frizzanti novità