Trama

“Per mia colpa” è l’ultimo romanzo di Pulixi, edito nella collana giallo Mondadori. Infatti è un giallo psicologico quello in cui l’autore ci porta, con una protagonista femminile di grande impatto, la commissaria Giulia Riva. La donna è al crocevia di scelte importanti: affiancare l’amico poliziotto Caruso, destabilizzato da un trauma sul lavoro, chiudere la storia clandestina senza futuro col superiore, formalizzare la richiesta di trasferimento. Come ultimo caso nella splendida Sardegna ben raccontata da Pulixi, Giulia si trova a indagare sulla misteriosa scomparsa di Virginia Piras su richiesta della piccolissima figlia che non si dà pace per la sparizione della madre da ormai un anno.

Attraverso un’indagine serrata, Giulia arriverà a scoprire la terribile e complessa verità sul caso, dipanando, insieme alla risoluzione del caso, anche i propri conflitti interiori.

Note al margine

Leggo Pulixi per la prima volta in un romanzo profondamente psicologico, anche se la capacità investigativa dell’animo umano da parte dello scrittore è sempre stata una cifra stilistica importante e distintiva sin dai primi romanzi. Qui il ritmo narrativo e la suspense sono proprio scandagliati dall’evoluzione psicologica di tutti i personaggi che in un travolgente crescendo dettano le azioni del romanzo. Un racconto molto intenso che apre profondi sguardi sull’elaborazione dei traumi, dei conflitti e sulle passioni che possono divenire relazioni tossiche, il senso di colpa. Credo che questo romanzo si sia ritagliato uno spazio tutto suo nella produzione di Pulixi che anche in queste pagine dimostra tutto il suo talento mettendosi in gioco con un contenuto narrativo diverso dal solito. Una storia capace di coinvolgere il lettore senza lasciare mai indifferenti.

Il libro in una frase

“certe persone non ti perdoneranno mai l’amore che provi per loro”

(Visitato 50 volte, 1 visite oggi)

Disegno grafico: l’età dell’oro

PietraSantaKlaus alla Versiliana, la fiera mercato dedicata alla magia del natale