Tempi difficili (Les Edgerton, Elliot, 2021)

Trama

“Tempi difficili” (Elliot, 2021) è il secondo romanzo di Les Edgerton pubblicato in Italia e credo assolutamente uno dei libri più interessanti e magnifici letti lo scorso anno. La storia, ambientata durante la Grande Depressione in Texas, narra la vita di Amelia, una ragazzina curiosa e vitale, appassionata nello studio che le verrà presto negato. Nell’adolescenza la protagonista si scontra da subito con la famiglia patriarcale e maschilista in cui è nata, in netto contrasto con la relazione idilliaca con il coetaneo Billy, giovane innamorato dalle idee molto moderne. La storia dei due giovani avrà una battuta d’arresto molto violenta e Amelia passerà dal patriarcato a una relazione si sottomissione con il marito Arnold, costruendo una famiglia numerosa e vivendo di stenti. All’apice della crudeltà, entra in gioco Lucius, personaggio chiave nella svolta dell’intreccio e geniale incastro narrativo. Il percorso verso la libertà diventa una storia di sopravvivenza secondo i più alti livelli stilistici del thriller.

Note al margine

Ritengo “Tempi difficili” un vero capolavoro e non a caso anche Landsale ha fortemente apprezzato Les Edgerton come autore preferito di crime. I punti di forza del romanzo sono la prosa asciutta, il punto di vista capace di far “parlare le cose” per scandagliare reazioni e relazioni. Il ritmo ben scandito in un continui crescendo e l’approfondimento psicologico dei personaggi modellano un mondo in cui la storia personale dei personaggi e le grandi tematiche sociologiche (razzismo, sessismo, povertà e giustizia) si fondono tenendo alta l’attenzione del lettore. Il gioco col lettore, attraverso stratagemmi narrativi e una buona dose di ironia come le anticipazioni nei titoli dei capitoli, contribuiscono a rendere l’opera coinvolgente. Led Edgerton si conferma così attento e sensibile osservatore della realtà, dell’animo umano ma anche abile maestro nel gestire la materia narrativa, creando continuamente, parola per parola, una tensione narrativa notevole. Gli incastri nel plot, le attese, la crudeltà, mai fine a se stessa ma sempre espressione di valori e stati d’animo, rendono la storia molto forte e confermano la grandiosità di questo scrittore che presto leggeremo con nuove pubblicazioni tradotte in italiano. “Tempi difficili” è al tempo stesso un crime di alto livello che porta con sé la meraviglia della letteratura americana contemporanea ma anche aspetti innovativi e cifre autoriali importanti.

Il libro in una frase

“Non appena temo un male esso mi colpisce, e quel che mi spaventa mi piomba addosso”

Erika Pucci

@erykaluna

(Visitato 93 volte, 1 visite oggi)

lo spettacolo “Le streghe” a Villa Bertelli rinviato a sabato 15 Gennaio alle 17

Covid, stop al Carnevale Pietrasantino