«Da oggi il Sindaco Del Ghingaro e l’Amministrazione comunale avranno finalmente una scusa per non partecipare al processo relativo alla strage di Viareggio del 2009, il Comune di Viareggio infatti stamani, in occasione dell’udienza di appello bis, ha rinunciato alla costituzione di parte civile e a qualsiasi diritto di partecipare alle future fasi processuali» a dichiararlo è il gruppo della Lega in Consiglio comunale.

«Proprio l’attuale Sindaco e la sua maggioranza, con i silenzi, l’indifferenza e l’assenza, hanno la responsabilità di aver portato a livelli probabilmente insanabili la distanza tra l’Istituzione comunale e l’Associazione dei familiari delle vittime della strage, non con la Città che invece è sempre stata e sempre sarà al loro fianco come dimostra ogni 29 giugno – conclude il gruppo consiliare della Lega – dal Sindaco, che ci ha spesso abituato a tener duro sulle posizioni politiche, ci saremmo aspettati sul tema lo stesso spirito battagliero con cui ha difeso e protratto per mesi le sue proposte di nomina alle varie poltrone vacanti, e invece è sembrato cogliere la palla al balzo per tirarsi fuori da una situazione dove è sempre parso trovarsi a disagio».

Alessandro Santini, membro per la Lega della Commissione Tavolo della Memoria prosegue: «addolora ma non stupisce questa scelta fatta dalla Giunta Del Ghingaro all’insaputa dei familiari delle vittime e naturalmente, come sempre, del Consiglio Comunale. Facile scaricare colpe, facile dichiarare che è un atto dovuto, ma la mancanza di delicatezza e di attenzione nei confronti del comitato dei familiari delle vittime della strage è oramai fatto risaputo. Forte il disagio tra comitato, Città e Amministrazione, con continui scontri e strappi, a cui ora si aggiunge questo doloroso capitolo. Troppo facile gestire tutto così e ancora una volta scaricare colpe e responsabilità unicamente su chi c’era prima. No, non è così: il coltello dalla parte del manico lo ha sempre avuto il Sindaco, poco incline a rapportarsi con chi gli tiene testa come i superstiti di quella strage che solo Viareggio e i viareggini hanno vissuto e subito».

(Visitato 175 volte, 2 visite oggi)

Arrestato 41enne per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale sulla moglie

Cittadino marocchino accompagnato al CPR dopo diversi reati