DAL 23 AL 26 GIUGNO 2022 AL TEATRO JENCO DI VIAREGGIO

Dieci spettacoli in quattro giorni. E’ il programma del festival Corpi Celesti
organizzato da Teatro Rumore, in arrivo al Teatro Jenco di Viareggio dal 23 al 26
giugno, che vede in scena 157 attori tra bambini e ragazzi, dai 5 ai 26 anni, allievi
della scuola di teatro fondata da Davide Moretti, il regista scomparso nel 2020
all’età di 43 anni, e Ilaria Lonigro.
Dirette da Ilaria Lonigro e Filippo Fantoni le commedie più leggere. Adatta a un
pubblico di bambini più piccoli, la spy story “Operazione Asteroide”, giovedì 23
giugno alle 17.00, in replica alla stessa ora sabato 25 con il titolo “ZeroZeroStelle” e
un cast diverso, ma stessa trama. Un gruppo di bambini sta per andare in scena
quando scopre che uno dei suoi insegnanti è stato sequestrato dagli attori del teatro
d’Arte fondato da Stanislavskij, che vogliono carpire il segreto di Teatro Rumore per
rendere i bambini così bravi. Tra bugie, equivoci, trucchi magici e camouflage, la
banda organizza un piano per liberarlo. Adatte a tutte le età il resto delle commedie.
A partire dallo spettacolo in salsa western “Sole Alto sul Far West”, sabato 25 alle
19.00. Siamo a Sun City, nella Pampa Valley, durante la corsa all’oro. Per le strade
imperversano i banditi e, mentre il reverendo mette in guardia i fedeli dai pericoli
dell’alcol, in città arriva un killer su commissione. E’ in piena crisi esistenziale e
neanche la sua amica immaginaria lo capisce più. Chi è che lo ha chiamato? E perché
deve uccidere quell’incarico? Tra nuovi amori, tradimenti, sparatorie e balli di
gruppo, il Far West non è mai stato così esilarante. Perfetto per grandi e piccini

anche “Il Primo Cittadino”, in scena giovedì 23 giugno alle 19.00. Due candidati
immaginari e improponibili, ma imposti dai rispettivi partiti, si sfidano per
conquistare il posto di sindaco nella propria città. Tra gag, travestitismi, tentate
infiltrazioni della camorra e microspie, i due staff elettorali si alternano in un ping
pong di scenette, da un ufficio all’altro, in una corsa cinica e assurda all’ultimo voto.
I personaggi sono di fantasia. Doppio appuntamento anche per “BoomErlang”, alle
18.30 sia venerdì 24 che domenica 26 giugno. Irriverente, brillante,
assurda, BoomErlang è una commedia en travesti che ha per protagoniste delle
casalinghe disperate e i loro mariti, pubblicitari dediti ad affari spregiudicati, alcol e
festini. Siamo nella ridente cittadina di Erlang, nella Florida degli anni Cinquanta, in
pieno boom economico. Tra gag e risate, lo spettacolo offre anche spunti di
riflessione su temi seri e attuali, dalla violenza domestica all’omosessualità repressa.
Ma l’appuntamento di punta è senz’altro “La Fattoria degli Animali. Una Favola”,
con i ragazzi più grandi di Teatro Rumore, in scena tutte le sere, da giovedì a
domenica, alle 21.30. Liberamente ispirato ai romanzi di George Orwell, composto e
diretto da Ilaria Lonigro, la tragedia parla di un gruppo di animali di una fattoria che,
stanchi di essere sfruttati dall’uomo, fanno la rivoluzione e prendono il potere. Ma
Arthur, il maiale più anziano e rispettato, presto instaura una dittatura che non
risparmierà nessuno. Una riflessione sull’andamento della storia pubblica che si
intreccia alla libertà personale, tra sogni infranti e propaganda, perdita
dell’innocenza e controllo psicologico, con un’incursione nel sovrannaturale. Lo
spettacolo presenta scene di violenza.
Ci sono ancora biglietti per tutti gli spettacoli e sono acquistabili in teatro dal 23 al
26 giugno, a partire dalle 16.30 giovedì e sabato e dalle 17.30 venerdì e domenica. Il
costo è di 5 euro per ciascuno spettacolo tranne La Fattoria (8 euro). Non è
obbligatorio indossare la mascherina. Posto unico, biglietto non numerato e non
prenotabile.
Il Festival Corpi Celesti è organizzato con il contributo di Fondazione Cassa di
Risparmio di Lucca e del Fondo Nonna Franca e con il patrocinio del Comune di
Viareggio.

(Visitato 254 volte, 1 visite oggi)
TAG:
festival jenco teatro rumore viareggio

ultimo aggiornamento: 19-06-2022


Shopper personalizzate, lo strumento di promozione più diffuso che ha rivoluzionato il marketing

Montascale uno strumento per abbattere le barriere