L’11 novembre è uscito “Io e Leo” romanzo di esordio di Anna Ganci, edito da Porto Seguro.

Il romanzo disponibile in tutte le librerie e negli store online. Il racconto parla di Maya, una sedicenne, innamorata della vita, della sua famiglia, delle suE amiche e di Marco, il suo fidanzato. Vive con gioia la sua giovane età nell’ incanto di Siracusa. Ma l’ incanto si incrina quando, durante una vacanza a Parigi, scopre di avere un nodulo al seno. Da quel momento, la sua vita prenderà una direzione inattesa, fatta di controlli medici, operazioni e ricoveri ospedalieri.

L’ intera famiglia e tutte le sue relazioni verranno messe a dura prova, mentre il fumo della paura e i peso del dolore sembrano oscurare persino il sole di Sicilia. Ma in ogni situazione difficile Maya troverà la forza di credere ancora nella vita e di mettersi continuamente in gioco. Con il sostegno incondizionato della sua famiglia, troverà il coraggio di lottare, di affrontare le sfide e di non mollare di fronte all’incertezza del futuro.

“Io e Leo” è una toccante storia di resilienza e amore, un viaggio attraverso le montagne russe delle emozioni, in cui ogni battito del cuore e una dichiarazione di determinazione. Attraverso la malattia Maya imparerà che la vita è un dono prezioso, dono da non dare mai per scontato e, che l’amore e la speranza possono illuminare persino i giorni piu’ bui.

L’ autrice presenterà in prima assoluta Io e Leo il 1 dicembre 2023 alle ore 18-00 , presso il bar Dulcis in Fundo, Viale G.Marconi, 154, Torre dl Lago Puccini. Sarà intervistata dalla scrittrice dott.ssa Erika Pucci con la partecipazione della dott. Alessandra Franco.

Anna Ganci, nata a Siracusa il 5 novembre 1978, dopo gli studi si trasferisce a Viareggio. Consegue la Laurea in Lingue e Letteratura straniere  presso l’università di Pisa e una Laurea Magistrale in Linguistica Moderna. Oggi docente di scuola secondaria di I e II grado. Ama leggere, viaggiare e aiutare gli altri. Io e Leo è il suo primo romanzo.

(Visitato 160 volte, 1 visite oggi)

Che male c’è [recensione libro]

Tutto esaurito al Teatro Comunale di Pietrasanta