Nella serata di ieri una Volante del Commissariato di Viareggio ha controllato presso la rotatoria della Cittadella del Carnevale un’autovettura con tre persone a bordo. L’atteggiamento dei tre ha immediatamente insospettito gli agenti e, da un primo rapido accertamento effettuato, è emerso che la loro autovettura era stata segnalata per una rapina effettuata a Forte dei Marmi lo scorso 22 giugno, durante la quale tre persone si erano impossessate di un Rolex indossato da una persona anziana.
I poliziotti hanno deciso così di condurre i soggetti in Commissariato per approfondire gli accertamenti sulla loro identità dato che i tre, un romeno di 21 anni e due italo-marocchini di 22 anni, risultavano risiedere nel nord Italia.


Durante la perquisizione, gli operatori hanno rinvenuto in loro possesso una pistola alterata. Si trattava di una pistola a salve a cui era stata sostituita la canna con una realizzata artigianalmente e modificato leggermente il munizionamento, affinché potesse essere alloggiato un caricatore, trasformandola così in un’arma da sparo vera e propria, con proiettili cal. 7.65.


Indosso ad uno dei tre fermati, nascosto all’interno degli slip, è stato anche ritrovato un orologio Rolex modello Daytona in oro.
Con la collaborazione del Commissariato di Forte dei Marmi e dell’Arma dei Carabinieri, che stavano indagando per la rapina, è stato accertato che l’orologio era proprio quello rapinato a Forte dei Marmi, così come confermato anche dal proprietario, convocato nella mattinata in Commissariato.
A questo punto i tre sono stati dichiarati in arresto e sottoposti a Fermo di Polizia Giudiziaria per poi essere associati presso il carcere di Lucca a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(Visitato 366 volte, 7 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 24-06-2024


Torna la rassegna di teatro giovanile di “Teatro Rumore”

Presi a calci e cinghiate sul pontile, identificati 3 minorenni