FORTE DEI MARMI. Cinque anni fa il suo successo aprì una nuova stagione per il centrosinistra in Versilia, cinque anni dopo si conferma alla guida del suo Comune: a Forte dei Marmi il sindaco è nuovamente Umberto Buratti. L’esponente della lista di centrosinistra “Buratti sindaco”, con 2235 preferenze pari al 47,18%, è il più votato tra i candidati. Per lui un piccolo passo in avanti se confrontiamo il dato odierno con quello del 2007: in quell’occasione trionfò con il 44,5% dei voti.

Dopo l’infruttuoso tentativo di contrapporgli Ermindo Tucci nella scorsa tornata elettorale (l’attuale presidente di Sea raccolse il 34,6%), il centrodestra ha provato stavolta a giocarsi la carta James Popper, sostenuto da varie liste riunite nella sigla “Centrodestra unito per Popper sindaco”: lo sfidante del primo cittadino uscente, tuttavia, si ferma a 1295 voti – quasi mille in meno rispetto a Buratti -, pari al 27.34%.

A cinque anni di distanza non va meglio a Gabriele Monteforte che, comunque, si conferma al terzo posto nella gerarchia dei candidati più votati: nel 2007 ottenne 1.120 preferenze, pari al 19,9%, risultando determinante nella vittoria di Buratti ai danni di un centrodestra spaccato in due. Questa volta l’esponente di “Progetto Forte” raccoglie appena 459 preferenze, pari al 9.69% (va comunque sottolineato che, rispetto a cinque anni fa, il numero di candidati a sindaco è passato da quattro a sei).

Viene così staccato di appena cinque voti l’esponente di “Insieme per il Forte” Vasco Franceschi: via via che lo spoglio delle schede proseguiva sembrava lui il terzo candidato con il maggior numero di preferenze. Poi, quando è stata scrutinata la sezione numero 4, si è materializzato il sorpasso di Monteforte.

Si assesta, invece, al quinto posto David Lucii, l’esponente del Movimento 5 Stelle: lo hanno eletto 179 cittadini, pari al 3.78% del totale. In ultima posizione l’unico candidato al femminile di questa tornata elettorale, Maria Teresa Baldini della lista Fuxia, con 115 voti, pari al 2.43%.

A Forte dei Marmi si sono recati alle urne 4.902 elettori su un totale di 6.837 aventi diritto al voto: la percentuale di votanti è 71,69%, mentre nel 2007 il dato fu 78,96%.

I voti validi sono stati 4.737, 34 elettori hanno lasciato la scheda in bianco mentre le schede nulle sono 131. Buratti vince in tutte le nove sezioni, sfondando quota 50% nella sesta (50,52%) e nell’ottava (51,20%). La seconda, invece, è quella con la più bassa percentuale di vittoria (42.31%).

Inizia, inoltre, a configurarsi anche il nuovo consiglio comunale fortemarmino: secondo il Ministero degli Interni a Buratti andrebbero sette seggi, a Popper due e a Monteforte uno. Negli ultimi due casi, dunque, Popper ed il primo degli eletti nella sua lista andrebbero in consiglio comunale, mentre “Progetto Forte” sarebbe rappresentata dallo stesso candidato sindaco.

Leggi anche:
+ Ecco come dovrebbe essere il nuovo consiglio comunale

+ Le dichiarazioni di Umberto Buratti
+ Le dichiarazioni di James Popper
+ Le dichiarazioni di Maria Teresa Baldini

(Visitato 249 volte, 1 visite oggi)

ELEZIONI AMMINISTRATIVE: A CAMAIORE VOTA IL 63,01%, A FORTE IL 71,69%

FORTE DEI MARMI, ECCO LA (PROBABILE) COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE