(foto Pomella)
(foto Pomella)

 CAMAIORE. A parlare è il direttivo di Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra. Che replica alle voci e alle indiscrezioni trapelate sul braccio di ferro tra il partito e il sindaco Alessandro Del Dotto sulla scelta del settimo assessore.

 “Nessun “caso” Rifondazione – scrive il direttivo – La Federazione della Sinistra vede rappresentati sia Rifondazione Comunista che i Comunisti Italiani e riguardo alla nomina del proprio rappresentante in Giunta, mantiene coerentemente la decisione presa dagli organismi competenti”.

“Il nostro sostegno alla candidatura di Alessandro Del Dotto – aggiungono – parte da molto lontano, quando ancora si parlava di eventuali primarie e di nomi alternativi. Abbiamo lavorato, senza risparmio ed insieme al resto della coalizione, alla stesura del programma e ad una campagna elettorale lunga e faticosa. Il risultato elettorale è stato il premio al nostro lavoro”.

“Come suggerisce il nostro statuto – spiega la Federazione – abbiamo espresso la nostra preferenza e in maniera unanime: abbiamo proposto Andrea Carrara come nostro rappresentante. La sua precedente esperienza – scrivono – nella giunta Ceragioli (due anni e in qualità di sostituto) non ci sembrava e non ci sembra affatto motivo discriminante”.

“Al contrario, da questa passata esperienza al nostro compagno arrivano dimostrazioni di stima da parte di ogni schieramento politico a testimoniarne correttezza e trasparenza. Veniamo accusati di esserci “impuntati” e se questo significa difendere la possibilità di scegliere autonomamente i propri rappresentanti, come riteniamo giusto che sia, probabilmente corrisponde a verità”.

 “La nuova stagione – aggiunge la Federazione della Sinistra – non è rappresentata certo da nuovi volti, ma da ciò che la coalizione ed il sindaco intendono esprimere nel proprio programma e quale nuovo volto intendono dare alla città. Siamo dispiaciuti che questo non sia stato compreso. Saremo comunque protagonisti nel nuovo consiglio comunale con la capacità, l’esperienza, l’entusiasmo di Andrea Favilla e Francesco Santini”.

(foto Pomella)
(foto Pomella)

 “Non siamo minimamente preoccupati – conclude la Federazione – di essere, forse, l’unica forza politica che rinuncia, per coerenza, ad un posto in giunta. Il sindaco, come la legge gli consente, ha preso la propria decisione. Noi, come ci impone la nostra etica, lo stesso”.

 Gelate sul nascere quindi le parole dello stesso Del Dotto che stamani, presentando la nuova giunta, aveva detto di aspettare ancora una rosa di nomi dalla Federazioni, e di essere pronto a spogliarsi di parte delle sue deleghe da affidare al nuovo, il settimo, assessore.

(Visitato 24 volte, 1 visite oggi)
TAG:
andrea carrara assessore del dotto federazione giunta Rifondazione sinistra

ultimo aggiornamento: 30-05-2012


“GIOVANI E PREPARATI”. DEL DOTTO PRESENTA I SEI ASSESSORI DI CAMAIORE. IL VICE È VERONICA CORTOPASSI DI SEL

VIVOLI (CONFESERCENTI): “ADERIAMO ALLA GIORNATA DI LUTTO DEL 4 GIUGNO”