(foto Andrea Zani)
(foto Andrea Zani)

VIAREGGIO. È stato semplicemente monumentale e fantastico Leonardo Barozzi, il portiere del Cgc, che a Valdagno ha senza dubbio limitato il passivo della squadra bianconera messa sotto non dal Valdagno, ribadiamolo ancora una volta, ma da un arbitraggio senza dubbio inadeguato da parte dei signor Alberto Bisacco di Follonica, Raffaele Strippoli di Bari e Marcello Di Domenico di Modena, arbitro ausiliario.

Le loro decisioni hanno condizionato una partita che il Cgc avrebbe vinto, visto l’approccio mentale giusto alla gara e la condizione ritrovata a dimostrazione del carattere che non è un optional. Lo ha riconosciuto sportivamente anche il tecnico del Valdagno, Franco Vanzo che l’arbitraggio li ha favoriti, e questo la dice lunga per dimostrare come siano andate le cose. È giunta l’ora che la Federazione prenda provvedimenti, perché in questo modo l’hockey rischia di finire male: non si può rovinare una finale scudetto per l’incapacità degli arbitri, per la carenza di fischietti a livello italiano. Si deve investire in questo settore se si vuol far crescere la categoria, altrimenti si fermano i campionati se non ci sono le condizioni per poter garantire partite non alterate da errori e decisioni che non hanno una logica.

E a rimanere perplesso da ciò che si è visto a Valdagno sabato sera è anche un ex arbitro internazionale che è stato uno dei migliori Mario Del Carlo, oggi dirigente del Cgc, ma senza dubbio persona equilibrata. “Non si può dare un rosso ad Alessandro Bertolucci come è avvenuto in questi casi, occorre ponderare prima di estrarre un cartellino”.

Leonardo Barozzi, che al termine di gara tre era stato criticato in modo troppo severo da qualche tifoso bianconero, come il resto dei compagni è convinto che la gara di Valdagno sia stata condizionata dall’arbitraggio. “L’avevamo affrontata con la giusta concentrazione –dice – peccato per come sia finita questa stagione, avremmo meritato di giocare la quinta gara. Dobbiamo comunque correggere i soliti errori difensivi che ci portano nella condizione di subire troppe reti. Ora dobbiamo riorganizzare le idee, e ricaricarci per affrontare alla grande la prossima stagione”.

 + leggi le altre interviste dei protagonisti di Valdagno-Cgc raccolte a fine gara

+ leggi anche la cronaca della partita, Valdagno Cgc 7-4

+ leggi anche: i tifosi del Forte sugli spalti di Valdagno

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)

ANCHE I TIFOSI DEL FORTE SUGLI SPALTI DI VALDAGNO

MATTIA COCCO AL CGC? “HO ANCORA UN ANNO DI CONTRATTO, POI CHISSÀ”