DADDIO: "GIÙ LE MANI DALLA FARMACIA DEL SECCO"

DADDIO: “GIÙ LE MANI DALLA FARMACIA DEL SECCO”

 

(foto Pomella)
(foto Pomella)

LIDO DI CAMAIORE. “La possibilità dello spostamento della Farmacia Comunale del Secco nei locali dell’Esselunga è una eventualità da scongiurare fermamente perché danneggerebbe irrimediabilmente il tessuto commerciale del quartiere già duramente provato dalla crisi generale”.

Ribadisce il concetto il consigliere comunale della lista civica Per Matteucci Sindaco Marco Daddio. “Non riuscire a capire questo testimonia – scrive Daddio – la” miopia”con la quale l’Amministrazione Del Dotto sta affrontando la problematica. Il dramma, per loro, è che l’imprimatur di tutto è partito dall’assessore al commercio Carlo Alberto Carrai che sembrava, inizialmente, partito da solo, ma che poi ha trovato sponda in altri amministratori “illuminati managerialmente”che vorrebbero anteporre gli interessi generali degli amministrati e cittadini alle ragioni prettamente economiche.

“Alla faccia della “Gestione Politica della cosa Pubblica”. Bell’esempio di democrazia diretta. L’Azienda Speciale Pluriservizi – commenta Daddio – si può e si deve gestire al meglio, senza però dimenticare la sua funzione sociale primaria che non è quella di “fare cassa” a tutti i costi. Siamo fortemente e convintamene al fianco di tutti gli abitanti e commercianti del Secco che stanno combattendo questa battaglia di sopravvivenza di zona e porremo in essere tutte quelle iniziative atte a dare sostegno forte a questa lotta”.

“Esprimiano, inoltre, solidarietà a coloro che hanno inteso manifestare con slogan e striscioni non certo offensivi,ma probabilmente al limite delle regole scritte che spesso sono poco chiare o sconosciute.L’iniziativa dell’intervento pronto della Polizia Municipale è stato sicuramente “sollecitato” da chi non tollera la protesta con evidenti intenzioni intimidatorie”.

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 12-02-2013 18:00