(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

 MASSAROSA. Leggendo le parole di Alberto Coluccini sulla nuova palestra della scuola di Bozzano abbiamo assistito all’ennesimo stucchevole e goffo tentativo di mettere in cattiva luce l’amministrazione Mungai”. Lo scrivono i capigruppo di maggioranza, Elio Lucania (Pd), Leonardo Gilardetti (Sc) e Stefano Castelli (Noi per Massarosa).

 “Il segretario massarosese dell’Udc – scrivono – continua nella sua personalissima guerra contro i mulini a vento, si scaglia di nuovo contro l’assessore ai lavori pubblici Stefano Natali e contro il dirigente dott. Luca Canessa non sapendo o, peggio, fingendo di non sapere, che al momento dell’infiltrazione d’acqua la nuova palestra della scuola elementare di Bozzano non era stata ancora consegnata e quindi tantomeno inaugurata, e tacendo in malafede sul fatto che l’assessore e il dirigente del settore hanno subito adottato i provvedimenti che il caso richiede, senza nessun aggravio di costi per la collettività.

 “Dopo che Luca Morgantini ha abbandonato l’UDC passando al gruppo misto – dicono i capigruppo di maggioranza –  il figliol prodigo Claudio Marlia, che fino allora disertava le sedute del consiglio comunale per conto di Amici per Massarosa, ha cominciato a disertare le sedute del consiglio comunale per conto dell’UDC, da allora Coluccini in supplenza del consigliere fantasma e in nome del partito da sfogo, per usare le sue stesse parole, “ad esternazioni farneticanti in libertà, dimostrando, (lui sì) profondo disprezzo per la democrazia”, aggirando il confronto politico in consiglio comunale e tradendo così il mandato degli elettori”.

“D’altra parte non è più un mistero per nessuno che la presenza politica dell’UDC a Massarosa si è ridotta ormai a pura testimonianza, utile solo a occupare un po’ di spazio sui mezzi di comunicazione attraverso l’opera di disinformazione a orologeria condotta da Coluccini, il quale, per restare sui lavori pubblici, sebbene invitato puntualmente dagli uffici (su richiesta del capogruppo dell’UDC Claudio Marlia) in quattro anni si è presentato ad una sola Commissione Lavori Pubblici e Tutela ambientale”.

 “Chissà se Alberto Coluccini rilegge ciò che scrive, se lo facesse, si renderebbe conto che quando nel suo delirio denigratorio attacca l’amministrazione parlando di nuova “palestra a Bozzano”, nuovo “parco di Piano di Conca”, “lavori di via Cenami” nuovo “tetto della scuola Manzoni a Massarosa”, “importanti e strategici lavori nella zona industriale di Montramito”, “nuova caserma per la Polizia Municipale” e via discorrendo, non fa altro che dare risalto al grande lavoro svolto in questi anni dall’assessore Stefano Natali, all’efficacia dei tecnici e alla grande professionalità del dott. Luca Canessa”.

 “Evidentemente è meglio che Alberto Coluccini non se ne renda conto, dopo tutto con le sue parole avvelenate conferma, involontariamente, quanto ha detto in questi giorni il sindaco Franco Mungai: “La quantità di opere messe in campo da quest’amministrazione non solo è unica per il comune di Massarosa, ma visti i tempi, direi anche per moltissimi Comuni della Toscana”.

(Visitato 53 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Castelli coluccini massarosa udc

ultimo aggiornamento: 20-02-2013


TURISMO, SVILUPPO, DIFESA DEL TERRITORIO. MATTEUCCI: “PORTERÒ A ROMA LE ISTANZE DELLA VERSILIA”

UN MILIONE DI EURO PER POTENZIARE I BUS A LUCCA E IN VERSILIA