CAMAIORE. “Comprendiamo che è scomodo ammettere i propri errori,specialmente in politica,anche se sarebbe un gesto di grande onestà e maturità che spesso manca specialmente in certi politici locali, ma insistere sulla “pista ciclabile” da via Dietromonte fino al Secco è proprio fuori dalla realtà”. Lo scrive il Pdl di CAmaiore.

“L’assessore Simone Leo – aggiunge il partito di minoranza –  continua a prendere in giro i cittadini appellando falsamente “Pista Ciclabile” un semplice “Percorso Consigliato” che non presenta nessuna garanzia di sicurezza e nessuna corrispondenza al codice della strada in riferimento alle vere piste ciclabili”.

“Si intende realizzare un sottopasso sulla Sarzanese in corrispondenza della via delle Bocchette?E’ una nostra idea ampiamente pubblicizzata che era legata alla realizzazione della”via di fuga” (duramente attaccata in campagna elettorale) comprensiva di vera”Pista Ciclabile” da Camaiore alle Cateratte. E il cosiddetto “Secondo Ramo” sarà anch’esso “un percorso consigliato” o una vera “Pista Ciclabile”?…..Nel secondo caso impossibile da realizzare senza allargare la via Capanne”.

“Condividiamo la possibilità,remotissima,ma di teoricamente possibile realizzazione,di un percorso sopra l’argine del fiume,panoramicamente perfetto,impossibile da realizzare praticamente perché in rotta di collisione con la logica del progetto di messa in sicurezza del Fiume Camaiore che prevede di sfruttare al massimo le superfici a disposizione per allargare l’alveo del corso d’acqua stesso aumentandone la portata. Alla fine della storia chi si vuole prendere in giro con l’ennesimo annuncio eclatante e di impossibile realizzazione?”

(Visitato 144 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore ciclabile PDL pista Simone Leo

ultimo aggiornamento: 26-08-2013


Camaiore assente ai funerali del cittadino onorario l’ammiraglio Pollastrini. Santini: “Una vergogna”

“Verso Alleanza Nazionale”, a Camaiore nasce un comitato con coordinatore Alessandro Palmerini