FORTE DEI MARMI. Un tempo per carburare, un altro per spiccare definitivamente il volo e, sopratutto, godersi il primo posto in classifica da soli: l’Alimac Forte dei Marmi fa fatica a ingranare sulla pista del Trissino, poi il dislivello di valori tecnici emerge e, alla fine, i rossoblù escono dalla pista dei veneti vittoriosi per 7-4.

Non passano ancora tre minuti e i versiliesi sono già avanti: il merito è di Cancela che sorprende Nicoletti. Il Trissino incassa il colpo ma non perde le staffe. Tutt’altro: tiene testa al quotato avversario e perviene al pareggio grazie a Gimenez Fernández. Passano tre minuti esatti e i veneti, addirittura, rovesciano il risultato in proprio favore: a infiammare i 400 spettatori del Palasport è Randon. La gioia, tuttavia, dura la miseria di sei secondi: tanto basta a Pedro Gil per ristabilire gli equilibri.

La ripresa, invece, presenta tutta un’altra storia: in nemmeno un quarto d’ora Orlandi prima, Torner poi e ancora Cancela regalano al Forte dei Marmi un rassicurante vantaggio di tre reti. Bertinato prova a riportare in gara i veneti, tuttavia i rossoblù di Roberto Crudeli non sono squadra che si lascia intimorire così facilmente. Anzi: Cancela sigla la sua tripletta e Orlandi si regala un’altra gioia personale.

Proprio all’ultimo secondo Gimenez Fernández accorcia le distanze, ma il dado ormai è tratto: dopo appena due giornate l’Alimac guarda già tutti dall’alto in basso.

(Visitato 27 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alimac forte dei marmi hockey su pista serie a1 trissino

ultimo aggiornamento: 19-10-2013


Cgc, vittoria convincente davanti ai propri tifosi: per il Matera non c’è scampo

Spv ancora determinato e sfortunato, il Lodi centra la prima vittoria stagionale